mercoledì 29 aprile 2020

ROSE DEL DESERTO senza burro

Le rose del deserto sono dei biscotti morbidi dentro e croccanti fuori. Si chiamano così in quanto ricordano le "vere" rose del deserto che si trovano nei terreni aridi. 
Sono semplici da preparare, ovviamente io li ho provati nella versione senza lattosio.



INGREDIENTI 
300 gr farina 00
100 gr zucchero
70 gr olio di girasole bio
2 uova bio
1 bacca di vaniglia  + 20 gr acqua
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci
1 manciata mandorle
1 manciata di uvetta
2 tazze di cornflakes

PREPARAZIONE
Mettete in ammollo l'uvetta in una tazza con dell'acqua  tiepida.
Versate lo zucchero in una ciotola insieme all’olio di girasole, ai semi di vaniglia e 20g d'acqua.
Mescolate tutti gli ingredienti e poi unite man mano la farina con il lievito.
Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo unite le due uova con il sale e lavorate tutto fino ad ottenere un  composto omogeneo.
Aggiungete le mandorle tritate, l'uvetta e impastate il tutto.
Formate delle palline di impasto aiutandovi con un  cucchiaio e passatele nei cornflakes.
Disponetele distanziate su di una teglia ricoperta di carta da forno.
Infornate, in forno già caldo a 170 gradi per 15 minuti circa finché i biscotti non saranno dorati. 

sabato 25 aprile 2020

CREMA DI ASPARAGI VERDI

Ieri finalmente abbiamo potuto fare una bella passeggiata. Dopo tanto tempo chiusi in casa, ci è sembrata veramente una cosa bellissima. Abbiamo potuto correre su un prato, accarezzare degli animali e tornando, verso casa abbiamo incontrato un simpatico signore che vendeva gli asparagi verdi appena raccolti dal suo orto. 
Ne abbiamo comprati tantissimi. Ieri sera li abbiamo mangiati nel modo più classico, uova e asparagi, mentre oggi ho preparato la crema d'asparagi e ho condito la pasta. 





INGREDIENTI 
4 Asparagi di media dimensione lessati in acqua leggermente salata 
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato 
2 cucchiai di olio extravergine di oliva 
1 cucchiaio di acqua di cottura degli asparagi 
Sale q.b. 
Pepe q.b. 

PREPARAZIONE
Lessate gli asparagi per circa 15-20 min. in abbondate acqua leggermente salata.
Frullate gli asparagi, il parmigiano, l’olio extravergine di oliva.
In base alla densità del composto, aggiungete uno o due cucchiai di acqua di cottura degli asparagi, sale e pepe.
La crema di asparagi non deve diventare ne troppo liquida, ne troppo densa quindi regolate gli ingredienti in base alla dimensione degli asparagi.
La crema così ottenuta è molto versatile, io ho condito della pasta, con della pancetta affumicata, ma aumentando le dosi, si può utilizzare per farcire delle lasagne o per preparate un bel risotto.

Buon appetito !

giovedì 23 aprile 2020

BISCOTTI AL MIELE (senza burro e zucchero)

Oggi non lavoro, è il santo patrono del paese, per cui tutti a casa. È vero che siamo a casa ormai da tanto, ma fare smart working con un bimbo piccolo non lo considero vacanza, è davvero faticoso, e si ha poco tempo per "tutto il resto". 
Quindi oggi ho messo il pupo a dipingere e io intanto ho preparato in velocità questi dolcetti, che volevo provare da tanto. 
Mi incuriosivano perché sono senza zucchero e senza burro. Non sapevo bene che gusto aspettarmi, invece sono davvero buonissimi, sono piaciuti pure al mio cinquenne che in fatto di dolci è sempre molto selettivo. 



INGREDIENTI

 1 uovo bio
 60 g miele millefiori Rigoni di Asiago
 30 g olio di mais
 180 g farina di farro bio
 1/2 cucchiaino di lievito;
 scorza di limone grattugiata
PREPARAZIONE
Mettete l'uovo in una ciotola e sbattetelo con l’aiuto di una forchetta, aggiungete il miele, l’olio, le scorze dei limoni e amalgamate bene il tutto.
Aggiungete anche la farina di farro, il lievito ed amalgamate con le mani fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.


Oliatevi le mani e formate delle palline, sistematele su una teglia ricoperta di carta da forno, schiacciatele con i rebbi di una forchetta e infornate in forno statico, preriscaldato, a 170° per 8-10 minuti circa (i tempi di cottura possono variare molto in base al singolo forno).

giovedì 16 aprile 2020

ORATE AL FORNO

Oggi era "il giorno della spesa", ormai andiamo una sola volta a settimana per limitare le uscite. 
La spedizione di oggi è andata particolarmente bene, ho trovato un sacco di pesce freschissimo, tra cui delle orate della Croazia. Le ho preparate al forno con un po' di spezie, buonissime e che voglia di mare ci hanno fatto venire...



INGREDIENTI 

2 Orate (in totale circa 1 kg ) 
Prezzemolo
2 spicchi d’aglio
Vino bianco q.b.
Insaporitore per pesce Ariosto
Pepe tec-Al
Olio extravergine di oliva 
Timo

PREPARAZIONE
I miei pesci erano già stati puliti dal pescivendolo, altrimenti eviscerateli, squamateli e lavateli sotto l’acqua corrente.
Mettete il pesce su di una teglia antiaderente o ricoperta da forno, cosparsa con un filo di olio extravergine di oliva e un po’ di sale.
Conditelo internamente con mezzo spicchio d’aglio, il prezzemolo, un po’ di Ariosto per pesce, sale, pepe e un filo di olio extravergine.
Distribuite sopra il pesce ancora un po’ di insaporitore, di sale e bagnate con del vino bianco e un po' d'olio in questo modo il pesce non si secca e rimane più morbido. 
Infornate a 175 gradi per circa 20-25 minuti, io di solito lo considero cotto quando l’occhio del pesce diventa bianco e sporge, e calcolo circa 20 minuti di cottura ogni 500g di pesce.
Buon Appetito!!

martedì 14 aprile 2020

Risotto con asparagi verdi e gamberetti

Siamo in piena stagione di asparagi, il loro sapore delicato si sposa benissimo con il gusto del riso, in questo caso poi ho aggiunto dei gamberetti e del vino bianco per arricchire il risotto senza coprire il gusto degli asparagi.


Ingredienti (x 2 persone):

300g di asparagi verdi
160 g di riso 
2 Cucchiai di olio extravergine di oliva
15-20 Gamberetti di piccole dimensioni
1/4 di Cipolla  
1 litro di brodo vegetale          
½ bicchiere vino bianco (ho usato del prosecco)
20 g di parmiggiano stagionato 
Sale
Pepe

Preparazione:

Lessate gli asparagi per una decina di minuti, in abbondante acqua salata, regolatevi in base alla dimensione degli asparagi, quelli che ho utilizzato erano di dimensione media. 
In una pentola bassa e larga, mettete 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, e fate soffriggere la cipolla tritata per un paio di minuti.
Aggiungere il riso e fatelo tostare.


Aggiungete gli asparagi tagliati in piccoli pezzi, tranne le punte che verranno aggiunte alla fine. Bagnate con metà del brodo già caldo e continuate ad aggiungerlo mano a mano che viene assorbito. Aggiungete il sale e il pepe a piacere. 
Quando il risotto è quasi cotto ( 5-7 minuti prima del termine di cottura) aggiungete i gamberetti e le punte degli asparagi e mescolate bene.
A cottura ultimata mantecate con il parmiggiano, lasciate riposare un minuto e servire ben caldo.

lunedì 13 aprile 2020

Ricetta del ragù

Come capita spesso per ricette tipiche italiane, ogni famiglia ha la propria ricetta tramandata di madre in figlia.
Questa è  la ricetta per preparare il ragù della mia nonna che a sua volta aveva imparato dalla sua. 
I miei nonni avevano una macelleria e mi raccontavano che in tempo di guerra preparavano sempre piatti abbondanti sopratutto il ragù per usarlo come merce di scambio, per uova e pane. 



INGREDIENTI:
400-500 g di macinato misto (maiale e manzo) 
1 costa di Sedano
1 Carota 50
1/2 cipolla
3 cucchiai di Olio extravergine d'oliva  
Sale fino q.b.
2 chiodi di garofano 
3 cucchiai di passata di pomodoro

PREPARAZIONE
Per prima mettete in una pentola capiente il macinato. 
Tritate monto fine le carote, la cipolla, il sedano e mescolatele al macinato. 

Agiungete l'olio extravergine di oliva il sale, i chiodi di garofano, un bicchiere d'acqua e il pomodoro.
Fate cuocere coperto, a fuoco molto basso, per almeno 2 ore.
Aggiungetese serve ancora acqua, poco alla volta, e mescolate di tanto in tanto. 
Quando la cottura è quasi ultimata, aggiustate di sale. 



In questa foto ho servito il ragù con dei maltagliati. Ho preso delle lasagne freshe all'uovo, le ho tagliate in modo irregolare. Le ho cotte per due minuti dal bollore in acqua salata e le ho condite direttamente nei piatti 

....Buon Appetito!

martedì 7 aprile 2020

Biscotti primavera (senza burro)

Con la pasta frolla avanzata dalle crostatine pasquali, ho preparato insieme al mio bimbo questi simpatici biscotti a tema primaverile. Sono semplici da realizzare, regalano tanta allegria ma la cosa più importante è che ci siamo divertiti insieme, provando tutte le formine di mamma.


INGREDIENTI

330 g farina di farro Bio

2 uova bio
120 g di zucchero
50 g di olio di mais
50 g do latte vegetale
1/2 cucchiaino lievito per dolce
Buccia gratuggiata di un limone 
1 pizzico di sale


PREPARAZIONE:

Aggiungere alla farina, il lievito  le uova, lo zucchero, la buccia di limone, l'olio, un pizzico di sale e impastare per 1 minuto.

Proseguite aggiungendo il latte vegetale e continuate a impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Formate un panetto che riporrete in frigorifero per almeno mezz'ora. 

Stendete l’impasto con l’aiuto del mattarello infarinato e con formine di vari tipi, create tanti biscotti. 

Cuocete i biscotti in forno preriscaldato a 170 gradi per 10 minuti circa. 

sabato 4 aprile 2020

CROSTATINE PASQUALI AL FARRO

Fuori dalla nostra finestra c'è un bellissimo pesco in fiore, la primavera è arrivata e tra poco sarà Pasqua. Abbiamo quindi deciso di creare queste simpatiche crostatine con stampini pasquali e ripieno di cioccolata senza lattosio e marmellata per accontentare i gusti di tutti.

 



INGREDIENTI:

330 g farina di farro bio

uova bio

120 g zucchero

50 g olio di semi di mais

50 g di latte vegetale

1/2 cucchiaino lievito per dolci 

buccia grattugiata di un limone

1 pizzico di sale

Fiordifrutta Rigoni mandarino e curcuma

Nocciolata Rigoni senza lattosio


PREPARAZIONE:

Aggiungere alla farina, il lievito  le uova, lo zucchero, la buccia di limone, l'olio, un pizzico di sale e impastare per 1 minuto.

Proseguite aggiungendo il latte vegetale e continuate a impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Formate un panetto che riporrete in frigorifero per almeno mezz'ora. 

Stendete l’impasto con l’aiuto del mattarello infarinato formando dei cerchi  e disponete la pasta frolla  negli stampini che avete scelto e che avete precedentemente oliato leggermente e infarinato.

Tagliate le parti che in eccesso che serviranno per fare creare le figure pasquali per decorare le crostatine.

Farcitele con la marmellata e la cioccolata e fatele cuocere in forno preriscaldato a 175 gradi per 15 minuti circa. 




venerdì 3 aprile 2020

Colomba facile di sfoglia

Questa ricetta l'avevo gia' pubblicata un bel po di tempo fa, ho deciso di ripubblicarla, perche'  potrebbe far piacere a molti, in questo periodo, una ricetta facile per rallegrare la Pasqua. 
E' una colomba un po' diversa dal solito, disegnata da noi e fatta di croccante sfoglia e morbida e deliziosa crema pasticcera. 
 
 
 
INGREDIENTI:
 
Un rotolo di sfoglia rettangolare
4 tuorli
150g di Zucchero
50 g di farina
1/2 litro di latte senza lattosio
scorza di un limone
Vaniglia in polvere
zucchero a velo
 
PREPARAZIONE:
 
Per prima cosa prepariamo la crema pasticcera.  
Mettete i tuorli in una ciotola capiente con lo zucchero, usando uno sbattitore elettrico montateli finchè non diventeranno chiari.
Aggiungete la farina facendo attenzione a non formare dei grumi, poi versate il latte a temperatura ambiente a filo continuando a mescolare.
Aggiungete la vaniglia in polvere o un baccello di vaniglia, un pezzo di scorza di limone e mettete tutto sul fuoco.
Cuocete la crema a fuoco lento, continuando a mescolare. Quando si sarà addensata, spegnete il fuoco e togliete i limone e lasciatela raffreddare.
Nel frattempo, ritagliate dal rotolo di sfoglia due colombe identiche, spoverizzatene una con dello zucchero a velo e cuocete per una decina di minuti in forno già caldo a 170°.
Togliete dal forno e lasciate raffreddare su di una gratella per dolci.
Quando sia la crema pasticcera che la sfoglia si saranno raffreddate, farcite la colomba.

giovedì 2 aprile 2020

TRIPPA ALLA VENETA

La trippa e un piatto tipico della tradizione italiana si trova in varie versioni in tutte le regioni. Questa è la ricetta usata in veneto, sia da mia mamma che da mia suocera. È una ricetta semplice, ma il risultato piace molto anche a chi non ama le frattaglie, perché la rende dolce e saporita.


INGREDIENTI:
500 g di trippa precotta etagliata a listarelle
1/2 cipolla
Passata di pomodoro
Olio extra vergine di oliva
2 rametti di rosmarino
1 dado vegerale Bio
sale e pepe

PREPARAZIONE:
Per prima cosa lavate accuratamente la trippa, poi mettetela in una pentola, con un filo d'olio extravergine di oliva, 4 cucchiai di pomodoro e il dado vegetale.
Tritate la mezza cipolla e il rosmarino, e aggiungeteli alla trippa. 
Aggiungete 2 bicchieri d'acqua, coprite la pentola e cuocete a fuoco basso per almeno 2 ore, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo acqua se necessario. Aggiungete se la preferite più saporita sale e pepe.
Servitela ancora ben calda e ricordatevi che il giorno dopo è ancora più buona.

mercoledì 1 aprile 2020

Risotto zucchine e gamberetti

Il risotto zucchine e gamberetti è un piatto semplice che piace a grandi e piccini. Il mio bimbo di 5 anni ne va matto e io sono felice di riuscire a fargli mangiare un po di verdura. 
Ovviamente devo tritare le zucchine, in modo che non si vedano dei grossi pezzi, ma se voi non avete questi problemi meglio tagliare le zucchine a cubetti.


INGREDIENTI

1 grossa zucchina
240 g di riso
200 g di gamberetti sgusciati freschi o surgelati
1/4 di cipolla
1 dado bio vegetale
Sale q.b.
1/2 bicchiere di vino bianco
Parmiggiano grattugiato 
Olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE:
Se utilizzate i gamberetti surgelati, tirateli fuori dal congelatore, se utilizzate i gamberetti freschi puliteli eliminando la corazza esterna e l’intestino interno.Preparate il brodo. Se avete poco tempo come me riempite una casseruola con dell’acqua e aggiungete un dado vegetale.
Lavate e tritate la zucchina e la cipolla. In una pentola (dove andrete a cuocere il risotto), aggiungete l’olio e fate soffriggere la cipolla Aggiungete le zucchine e lasciatele appassire,  aggiungete con mezzo bicchiere di vino bianco.
Aggiungete il riso e un pizzico di sale. Mi raccomando non esagerate con il sale soprattutto se avete utilizzato un dado pronto.
Lasciate cuocere il risotto aggiungendo brodo caldo, solo quando il precedente è stato assorbito. Mescolate di continuo.
Cinque/sette minuti prima della cottura aggiungete i gamberetti.
Per un risultato più cremoso aggiungete 1 cucchiaio di parmiggiano e un filo d'olio.
Servite ancora ben caldo.
Buon appetito!