venerdì 19 novembre 2010

TORTA DI RISO

Uno dei dolci che preferisco è la torta di riso.
Ce ne sono molte versioni, questa è quella che prepariamo nella mia famiglia da generazioni e che ho copiato da una ricetta di mia nonna,
In origine la ricetta prevede un litro di latte, che io sostituisco con ottimi risultati con il latte a basso contenuto di lattosio o con il latte di riso.
A volte , come in questo caso, utilizzo il latte di riso aromatizzato alla mandorla.




Ah dimenticavo, la mia versione è leggerissima perche non uso il burro o l’olio… ma se preferite la versione un po’ più ricca bisogna aggiungere 50g di burro fuso. J





Ingredienti:

1lt di Latte di riso alle mandorle
250g di riso
50g di uvetta
2 uova
150g di zucchero di canna Bio 
la buccia grattugiata di un limone non trattato
50g. di mandorle tritate.




Procedimento:

Unite il latte di riso alla mandorla con il riso e portatelo ad ebollizione.Quando il riso avrà assorbito tutto il latte, lasciate raffreddare alcuni minuti e aggiungete le mandorle tritate , lo zucchero, le uvette rinvenute in poca acqua tiepida, la buccia grattugiata del limone e per ultima cosa le uova.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e versate il composto in una tortiera oliata e spolverizzata con il pangrattato. Infornate per 25-30 minuti a 180.

La torta sarà pronta quando avrà un bel colore dorato e la superficie sarà bella asciutta.


Buon appetito.

Con questa ricetta partecipo al contest del blog "oggi pane e salame, domani... '


16 commenti:

  1. che buona! una torta un pò diversa ma molto gustosa :-)

    RispondiElimina
  2. delicatissima, mi piace davvero molto :)

    RispondiElimina
  3. Che buona!!! Mi fai tornare in mente che questa torta, tanti anni fa, la faceva mia mamma... devo rifarla!
    Ciao e buona serata!

    RispondiElimina
  4. Una torta da provare. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  5. E' proprio una torta "di una volta", semplice e gustosa.

    RispondiElimina
  6. la torta di riso!!! :)
    buonissimaaaa!!!! nn sai che darei per gustarne un pezzettino!!! quando ero piccola mia mamma la preparava spesso!
    ora le chiedo se ha ancora la ricetta
    mi segno la tua perchè la torta ha un aspetto deliziosissimo!!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao cara,
    questa ricetta mi ricorda qualcosa. Un sapore dell'infanzia... Non so: devo farla e poi ti dico. Deve essere buonissima!
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. Grazie per essere passata a trovarmi...mi ha fatto molto piacere, sai che non ho mai provato una torta dolce di riso? Devo assolutamente rimediare!!!Bacio

    RispondiElimina
  9. x Chiara: fammi sapere se trovi la ricetta .. sono curiosa
    X Robjiana: sono le classiche torte che le nonne preparano ai nipotini.. sicuramente l'avrai già assaggiata
    x Ambra: grazie a te di essere passata..

    RispondiElimina
  10. Ciao, grazie per essere passata nel mio blog!!! Mi fa molto piacere conoscerti!!! La torta di riso è una delle mie preferite!!! Buonissima!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao, ho ricambiato la visita, e sono rimasta colpita da questa ricetta speciale.
    Le ricette familiari sono sempre magiche...grazie di averla condivisa con noi!
    Un bacio e ricambio molto volentieri l'iscrizione!

    RispondiElimina
  12. Mi piace questa versione "light"...non sono una grande amante dei dolci burrosi e pannosi e questa mi sembra veramente una valida alternativa alle ricette solite.

    RispondiElimina
  13. vi assicuro che questa torta è proprio leggerissima ... a me piace molto a colazione! con una bella spremuta d'arancia.

    RispondiElimina
  14. Sei la prima! Ti ringrazio molto per aver deciso di dare il tuo contributo, questa raccolta di ricette tornerà sicuramente utile a chi soffre di endometriosi ma anche a chi vuole seguire una sana ma gustosa alimentazione. Ottima idea la tua torta.
    Ti auguro una buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina
  15. ricetta perfetta! e anche molto leggera! un bacio e grazie! Ely

    RispondiElimina
  16. Sono sempre alla ricerca di ricette di torta di riso, visto che in casa mia si elettrizzano solo a parlarne e la tua mi ispira davvero moltissimo ^_^

    Bacio e buona serata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina