mercoledì 11 luglio 2012

TORTA CON CREMA PASTICCERA

 

Sono appena tornata dalle ferie, siamo andati in giro per l’Austria dove le temperature erano decisamente più basse che qui da noi.

Infatti appena tornata ho dovuto accendere l’aria condizionata perché proprio non si resisteva a questa calura.  Non vi dico nemmeno quante Sacher torte mi sono mangiata :) !!!

Questa torta l’ho preparata alcuni giorni prima di partire ma non avevo trovato il tempo di pubblicarla. Lo faccio ora perché secondo me merita.

L’idea era quella di preparare una torta alle rose, ma visto che la crema pasticcera era un po’ troppo liquida, e l’impresa sarebbe stata troppo ardua ho cambiato idea.

Ho arrotolato la torta come si fa per la torta di rose ma invece di tagliarla in tanti pezzi ho unito le due estremità (tipo gubana per capirci e per chi la conosce) e ho formato una specie di ciambella.

Il risultato ci è piaciuto molto. Ne è uscita una torta morbida perfetta per la colazione.

 

 

Cominciamo…

INGREDIENTI:
Per l'impasto:
 500 g farina di Manitoba Molino Chiavazza
 15-20g di lievito di birra
 120 g zucchero di canna  
 1 bustina Vanillina 
 1 pizzico di sale
 scorza grattugiata di 1 limone 
 2 uova biologiche   
 50 g di olio di girasole Bio    
 125 ml di latte tiepido(37-40°) (io ho usato quello a basso contenuto di lattosio)

Per la farcitura:
 Crema pasticcera Molino Chiavazza
 50g di uvetta rivenuta nel rum.


PREPARAZIONE:

Setacciare la farina in una terrina larga. Al centro del mucchio praticare una buca e versare lo zucchero, la vanillina, il sale, la scorza di limone grattugiata, le uova, l’olio, il lievito sciolto in poca acqua tiepida ed amalgamare il tutto con l'aiuto di una forchetta, aggiungendo poco per volta il latte tiepido.
Lavorare bene l'impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato per almeno 10 minuti allargandolo con i pugni.
Rimettete l'impasto nella terrina coprendolo con un panno umido e lasciarlo lievitare in un luogo tiepido fino a quando il suo volume sarà raddoppiato(circa un paio d’ore, dipende dalla temperatura).
Per la farcitura, preparate la crema pasticcera Molino Chiavazza, come richiede la confezione, oppure preparatela direttamente, se avete tempo.


Stendere uniformemente l'impasto con l'aiuto di un mattarello, in modo da ottenere una rettangolo della misura di 35x50 cm circa , spalmate la crema pasticcera, su tutta la superficie (anche negli angoli!), distribuite sopra la crema le uvette in modo uniforme ed arrotolarla dal lato più lungo.

Stampo Pedrini
Unite le estremità del rotolo e posizionatelo su uno stampo apribile di 26 cm di diametro, foderato con carta da forno. Lasciate lievitare per altri 20 minuti circa.
Cuocete nella parte media del forno preriscaldato a 200° per 25-30 minuti.


Buon appetito!!

26 commenti:

  1. Che buona che dev'essere con tutta quella crema

    RispondiElimina
  2. Che ritorno grandioso!! E che torta!! La crema pasticcera è uno dei miei punti deboli, sarei in grado di farla fuori a suon di cucchiaiate!!! La devo provare assolutamente!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. wow! questa torta è fantastica!
    Me ne dai una fetta che accompagno al mio caffè pomeridiano ?!?!
    Ciao

    RispondiElimina
  4. @Mary: grazie

    @Valentina: ciao vale. se ti piace così tanto la crema, finirai la torta in un attimo...

    @Evelin: Io l'ho accompagnata col cappuccino ma anche con il caffè deve starci molto bene, magari con un po' di panna.

    RispondiElimina
  5. Bellissima la tua brioche!!
    Me la appunto subito e la provo!!
    Un abbraccio Carmen

    RispondiElimina
  6. Miiiiiiii, com'è sofficiosa!!! Dagli errori nascono i capolavori, sai che mi piace molto questo aspetto che le hai dato x "salvarla?"
    Una curiosità...hai chiuso le due estremità e poi le hai unite??
    Immagino sia stato traumatico tornare alle infernali temperature italiane :D

    RispondiElimina
  7. che questa torta meriti, non c'è proprio dubbio, è meravigliosa, complimenti

    RispondiElimina
  8. uuuhhh mamma che meraviglia!
    ma sai che la gubana non la conosco mica?

    RispondiElimina
  9. @Carmen: Se la provi fammi sapere se ti è piaciuta... a noi è piaciuta molto.

    @Nani: Grazie

    @Paola: in realtà le ho unite tra loro bagnando l'impasto con un goccio di latte... non le ho chiuse.

    @Elena: grazie.

    @Carla: La Gubana è un dolce tipico di Trieste... quando vado da quelle parti la compro sempre. E' troppo buona! devono però piacerti molto le uvette ...

    RispondiElimina
  10. A volte proprio le creazioni culinarie nate così per caso, risultano essere le migliori!! Secondo me questa torta è eccezionale e ne immagino perfettamente il sapore...Ben tornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! hai proprio ragione che a volte improvvisando si ottengono degli ottimi risultati!

      Elimina
  11. Mmmmh! Non dev'essere niente male questa tortina ;)
    Ti seguo da un po', se vuoi fai un salto da me : www.nelly-bacididama.blogspot.it
    A presto! ;)

    Nelly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Nelly, mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori ..

      Elimina
  12. ciao sono raffaella della cucina della pallina, ho visto ora un tuo commento finito nello spam non so come....hai davvero un bel blog, mi sono unita ai tuoi lettori se tifa piacere torna a trovarmi;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte blogger fa scherzi strani ... :)

      Elimina
  13. Ciao! Grazie per essere passata e per i complimenti, ho visto dal tuo blog che non sei nè vegetariana nè vegana, quindi il fatto che apprezzi le mie ricette ha ancora più valore per me! Complimenti anche a te per il tuo blog, è molto bello! :D a presto!
    C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono vegetariana ne vegana.. però devo dire che i piatti vegani mi piacciono molto. Quando li trovo al ristorante li prendo sempre.
      Nel tuo blog ho trovato davvero tante belle idee.

      Elimina
  14. Troppo buona questa torta alla crema, soffice, golosa e non troppo pesante, brava!!! E io tutto bene grazie, per fortuna i miei problemi di stomaco si sono risolti, ora devo solo ingrassare 3 kg, cosa davvero difficilissima!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!! e sono contenta che stai meglio :)

      Elimina
  15. Hai fatto proprio bene a pubblicarla. Meno male che la crema era troppo liquida, il cambiamento di rotta ha dato i suoi frutti. Sembra proprio soffice!

    RispondiElimina
  16. Hai tutta la mia ammirazione che con queste temperature hai acceso il forno!!! Grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono così golosa da superare anche il caldo pur di preparare un dolce :) !

      Elimina
  17. meravigliosa questa torta! giuro che appena rinfresca (oddio, rinfrescherà, si?) la provo!
    buon weekend!

    RispondiElimina
  18. Grazie Stefania, aspetto di sapere com'è venuta !!
    e speriamo rinfreschi presto .. perchè fa davvero caldissimo in questi giorni.

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti.