giovedì 14 aprile 2011

RISOTTO CON I CARLETTI



I carletti sono nel dialetto veneto i giovani virgulti prima della fioritura della Silene vulgaris.
Sono erbe spontanee, ricche di minerali, dal sapore molto delicato.
Procurarsi i carletti, è abbastanza facile, in questa stagione si trovano facilmente nei campi, se sapete riconoscerli, altrimenti, nella mia zona, è possibile acquistarli nei negozi e nei fruttivendoli molto forniti.


Questi della foto mi sono stati regalati lo scorso week-end, e vi assicuro che è stato un regalo molto apprezzato!

Ingredienti (x 2 persone):

almeno 200g di carletti
160 g di riso
Cipolla
2 Cucchiai di olio extravergine di oliva
1 litro di brodo vegetale
Sale
Pepe
2 cucchiai di parmigiano grattugiato


Preparazione:

Dopo aver pulito e tagliato a pezzi i carletti, farli soffriggere con la cipolla tagliata molto sottile e l’olio extra vergine di oliva, sale e pepe.
Aggiungere il riso e farlo tostare per alcuni minuti, sfumarlo con il vino e fare evaporare.
Versare il brodo già caldo, poco alla volta, mescolando di continuo fino a cottura ultimata.
Aggiustare di sapore con il sale e il pepe e pochi minuti prima del termine di cottura del riso (3-4 minuti prima) mantecate con il parmigiano e servite dopo brevissimo riposo.


BUON APPETITO!!

Con questa ricetta partecipo al contest Riso(T)tiamo:

24 commenti:

  1. Non conoscevo i carletti, da come li descrivi devono essere buonissimi.
    Il risotto ha un'aria molto golosa!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  2. Non si finisce mai di imparare, anche quando ormai pensi di saper già molto!!
    Squisito, bravissima!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. uhm...nn li ho mai visti in giro questi carletti :)

    RispondiElimina
  4. @ Grazie !!!!

    In veneto li chiamiamo carletti ... magari in altr zone hanno altri nomi, per questo ho messo la foto :)

    RispondiElimina
  5. Ma dove le trovate tutte queste erbe!!! Risottino delicato e buonissimo sicuramente...Un bacione!!!

    RispondiElimina
  6. noi ci facciamo le frittatine...buono anchei l risotto...brava

    RispondiElimina
  7. ehi, ma allora sei veneta come me!!!! buono riso e carletti..... ciaoooo

    RispondiElimina
  8. Non li conoscevo i carletti, dall'aspetto devono essere buoni come il tuo riso.

    RispondiElimina
  9. Questa preparazione deve essere ottima anche se non ho mai sentito parlare di questi carletti. Devo scoprire come si chiamano dalle mie parti :-) Ciao ciao

    RispondiElimina
  10. Piatto buono e genuino come piace a me! complimenti!

    RispondiElimina
  11. Non conosciamo i carletti ma il tuo risotto ha un aspetto molto invitante, complimenti!

    RispondiElimina
  12. Non conosco i carletti, non posso immaginare il sapore del tuop risotto, ma di certo appare ottimo nelle tue belle foto! :-)
    ...e poi questi carletti hanno un nome simpatico! ;-)

    RispondiElimina
  13. Che splendida ricetta. Adoro le erbe spontanee e questa è la prima volta che la vedo, grazie per aver fatto questo post che mi ha dato la possibilità di poterla vedere e forse provarla se riesco a rinvenirla anche nelle campagne calabresi. Buon fine settimana
    M.G.

    RispondiElimina
  14. non conosco i carletti, ma dalla foto mi ispirano molto, il risotto è davvero invitante!!!
    bravissima

    RispondiElimina
  15. In questo periodo ne sento parlare spesso,non credo che qui nel Lazio ci siano o perlomeno non sono capace di riconoscerli...mi piacerebbe molto assaggiarli ,sai se per caso hanno altri nomi?grazie e...buona serata!!

    RispondiElimina
  16. Ciao! Grazie infinite per la ricetta! la aggiungo subito alla raccolta!
    Un abbraccio e buon fine settimana
    PAola

    RispondiElimina
  17. Adoro i carletti, mi madre ci faceva le frittate, peccato che dove abito ora non se ne trova! Un bacio

    RispondiElimina
  18. Ciao cara ho corretto la mia ricetta, le uova sono 2! :-) Grazie per avermelo detto, non me ne ero accorta :-)

    RispondiElimina
  19. Complimentiiii! amo i risotti e questo è divinoooo! troppo buono! voglio provarlo! quando entro nel tuo blog, ingrasso di 10 kg solo a guardare :D bravissimaaaaaa! e...buone palme! bacioni
    PS.se ti va, fino a lunedì, puoi votare i miei sondaggi.

    RispondiElimina
  20. Non conosco questo tenero germoglio..molto invitante però!!!!!!
    Un bacione grande!!!!!

    RispondiElimina
  21. NOn conosco queste verdure, probabilmente crescono anche qui. Devo fare una ricerca, adoro cucinare le verdure selvatiche.
    Grazie della ricetta, sembra davvero gustosa.

    RispondiElimina
  22. bellissime le ricette con le erbette di campo, voi li chiamate carletti da noi semplicemente erbette e si fa anche una zuppa. brava :)

    RispondiElimina
  23. Che strani questi carletti!
    Saranno i miei luvertin?
    Auguri!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti.