venerdì 12 dicembre 2014

MINI QUICHE CON RADICCHIO E SPECK

Questa ricetta è facile e veloce ma anche ricca e  con un gusto rustico grazie alla presenza dello speck.
E’  perfetta in questa stagione e si presenta bene anche come sfizioso antipasto per il pranzo di Natale.
Ho preparato delle monoporzioni,  ma se preferite potete utilizzare uno stampo unico da 22 cm.
Vi consiglio di utilizzare il radicchio rosso tardivo di Treviso,  visto che siamo in piena stagione, ma se non lo trovate, va bene qualsiasi tipo di radicchio rosso.



Ingredienti:
Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare senza lattosio
Un cespo di radicchio rosso tardivo di Treviso
80gr/100gr di speck in una sola fetta
3 uova Bio
2 cucchiai colmi di parmigiano (36 mesi)
Cipolla
Olio Extravergine di oliva Dante
Sale e pepe

Preparazione:

Lavate il radicchio di Treviso e tagliatelo a listarelle .

In una padella antiaderente  fate imbiondire la cipolla con un filo d'olio extravergine di oliva.
Aggiungete il radicchio e lasciate cuocere per circa 10 minuti, nel frattempo accendete il forno a 175° non ventilato.
In una ciotola montate le uova con lo sbattitore elettrico , salate e pepate, unite il radicchio , lo speck tagliato a cubetti  e  il parmigiano grattugiato e amalgamate bene il tutto.
Tagliate la sfoglia in 4 parti e rivestite delle pirofile monoporzione dopo averle imburrate e infarinate.
Riempitele con il composto, richiudete i bordi e infornate per circa 15-20 minuti.
Saranno pronte quando la sfoglia sarà croccante e prenderanno un bel colore.
Vi consiglio di servirli ancora tiepidi.



giovedì 27 novembre 2014

INSALATA INVERNALE DI PATATE

Oggi un'idea velocissima!
Quando arriva il freddo mi piace preparare questa insalata di patate. Questa è la mia versione preferita ma si può preparare in tantissimi modi, basta un po' di fantasia. 
Vi consiglio solo di usare degli ingredienti "colorati" così non è solo buona ma anche allegra. 



Ingredienti  per 2-3 persone: 

2 patate medie
1  pomodoro rosso 
un mazzetto di tegoline
90g  olive verdi (per me farcite ai peperoni)
prezzemolo fresco 
olio extravergine di oliva Dante
sale
pepe


Preparazione:

Lessate separatamente le patate e le tegoline. Fatele intiepidire e tagliatele a pezzetti direttamente nella terrina con cui volete servirle.
Aggiungete le olive tagliate a metà e i pezzi di pomodoro.
Condite il tutto con dell'olio extravergine di oliva, sale e pepe a piacere e arricchite ancora l'insalata con del prezzemolo fresco.
Se la servite ancora tiepida sarà ancora più buona. 


giovedì 20 novembre 2014

TORTA AL CIOCCOLATO - 5 MINUTI

Ho trovato questa torta qui, , e visto che sono super golosa di cioccolato, non ho resistito a provarla subito.
Valentina sostiene che per preparare l’impasto ci vogliono 5 minuti, secondo me anche meno, è davvero velocissima.
Basta preparare tutti gli ingredienti ed impastarli bene insieme e poi via in forno già caldo.
Si dovrebbe conservare soffice per più giorni ma a casa mia è finita subito per cui non ho potuto fare questa prova.
Vi consiglio solo se vi piacciano i dolci molto dolci , di abbondare con lo zucchero a velo o di mettere un pochino di zucchero in più, perché con questi ingredienti non viene dolcissima.




Ecco la mia versione, l’ho adattata agli ingredienti che avevo in casa in quel momento:

Ingredienti:

210 g farina Biologica 00
180 g zucchero di canna
50 g cacao amaro
2 uova Biologiche intere
90 ml di olio di mais Dante
210 ml di latte senza lattosio
1 bustina lievito Vanigliato
Vaniglia in polvere
Zucchero a velo vanigliato
Un pizzico di sale


Preparazione:

In una capiente ciotola, mettere le uova e mescolarle con una forchetta, non serve montarle.
Aggiungere l’olio di mais, il latte, la vaniglia in polvere e mescolare bene tutto con un mescolo di legno.
Aggiungere la farina, il cacao, un pizzico di sale, lo zucchero, il lievito vanigliato e mescolate energicamente fino a che l’impasto non sarà liscio ed uniforme.
Versare il composto in una teglia rivestita di carta da forno o precedentemente imburrata e infarinata, di circa 24 cm di diametro.
Cuocere in forno a 170° per circa 25-30 minuti.
I tempi di cottura variano molto da forno a forno quindi è sempre bene fare la prova dello stecchino.
Quando esce asciutto la torta è pronta.

Lasciatela raffreddare completamente prima di ricoprirla di zucchero a velo.

Provatela io l’ho trovata davvero ottima per la colazione.



venerdì 31 ottobre 2014

TORTA ALLA ZUCCA .. PER HALLOWEEN.

Scusate la lunga assenza ma il lavoro non mi ha dato molto tempo libero ultimamente.
Eccomi di ritorno con una torta golosissima. Fatta con la zucca e con tanta tanta glassa di cioccolato… insomma una cosa non proprio leggerina ma secondo me perfetta per festeggiare in dolcezza Halloween.
Ma se non volete esagerare con il cioccolato è buona lo stesso ricoperto di zucchero a velo insomma una torta perfetta per il periodo autunnale.



Ingredienti:

270 gr di zucca (pesata senza zucca)
150 gr di farina 00
50 gr di fecola di patate
120 gr di zucchero di canna
50 gr di Margarina
2 uova bio
1 bustina di lievito per dolci
Polvere di vaniglia ( o vanillina)

Ingredienti per la glassa:

200 gr di cioccolato fondente
40 gr di margarina
5 cucchiai di acqua
30 gr di zucchero a velo

Procediemento:

Tagliate la zucca a pezzi in modo tale da togliere più facilmente la buccia, quindi cuocete la polpa a pezzetti per 10 minuti (la polpa deve rimanere ben soda) , in poca acqua con un cucchiaio di zucchero.


Finché la zucca cuoce, sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, al quale va aggiunto, la margarina sciolta a bagnomaria oppure in microonde e la zucca ridotta in purea e lasciata raffreddare.

Mescolare bene il composto, aggiungere la farina, la fecola, la vaniglia e il lievito setacciati.

Versare l’impasto della torta di zucca in uno stampo a cerniera da 20-22 cm di diametro, precedentemente imburrato e infarinato.

Infornare a 175° per circa 35-40 minuti, in forno già caldo e non ventilato.

Lasciate raffreddare completamente la torta e spolverizzarla con abbondante zucchero a velo oppure ricopritela con la glassa al cioccolato. Io ve lo consiglio perché soprattutto se siete come me amenti del cioccolato.

Per preparare la glassa, sciogliete a bagnomaria il cioccolato tagliato a cubetti insieme alla margarina, ai 5 cucchiai d’acqua e allo zucchero a velo.

Ricoprite la torta di zucca con la glassa al cioccolato. Vi consiglio di mettere una grata sopra una teglia o ad uno stampo più grande della torta e di colare la glassa partendo dal centro della torta fino a ricoprirne interamente anche i bordi.

Prima di servirla lasciatela raffreddare almeno un ora in frigorifero, in modo che la glassa si solidifichi.

Happy halloween.


martedì 27 maggio 2014

Sbriciolona alla marmellata

Non ho abbandonato il blog, ma sto lavorando così tanto che non mi rimane fisicamente il tempo di postare delle ricette.
Purtroppo in tempo di crisi, ti possono fare lavorare 10-12 al giorno pagandotene 8 e devi pure ringraziare.
Ma basta con la tristezza, consoliamoci con una bella crostata sbriciolona e se siete golosi come me
provatela anche con la noccolata è buonissima. 




INGREDIENTI:

350gr di farina 00  
150gr di zucchero di canna
2 uova Bio
un cucchiaio di Marsala
90 g di olio di girasole Bio (deodorato)
buccia di un limone
1 cucchiaino raso di lievito vanigliato
Marmellata Fiordifrutta Rigoni di Asiago alle Pere
 
 
PREPARAZIONE:
 

In una ciotola capiente mettete la farina, il lievito, lo zucchero, la scorza grattuggiata di un limone e un pizzico di sale.
Aggiungete le uova, un cucchiaio di Marsala (o altro liquore dolce) l'olio e mescolate fino ad ottenere un composto "bricioloso".
In una teglia da 26 cm , rivestita di carta da forno, mettete 2/3 del composto, schiacciatelo leggermente con le mani e splamate sopra la marmellata a piacere. Io ho utilizzato un intero vasetto di marmellata di pere.
Ricoprite con il composto rimanente e infonate in forno già caldo a 170° per 20 minuti circa.
Togliete dal forno e lasciate raffreddare prima di spolvere con dello zucchero a velo.
 
 
 

lunedì 21 aprile 2014

Colomba di sfoglia con crema pasticcera

Quest'anno per il pranzo pasquale abbiamo deciso di preparare una colomba un po' diversa dal solito.
Disegnata da noi e fatta di croccante sfoglia e morbida e deliziosa crema pasticcera. 
 
 
 
INGREDIENTI:
 
Un rotolo di sfoglia rettangolare
4 tuorli
150g di Zucchero
50 g di farina
1/2 litro di latte senza lattosio
scorza di un limone
Vaniglia in polvere
zucchero a velo
 
PREPARAZIONE:
 
Per prima cosa prepariamo la crema pasticcera.  
Mettete i tuorli in una ciotola capiente con lo zucchero, usando uno sbattitore elettrico montateli finchè non diventeranno chiari.
Aggiungete la farina facendo attenzione a non formare dei grumi, poi versate il latte a temperatura ambiente a filo continuando a mescolare.
Aggiungete la vaniglia in polvere o un baccello di vaniglia, un pezzo di scorza di limone e mettete tutto sul fuoco.
Cuocete la crema a fuoco lento, continuando a mescolare. Quando si sarà addensata, spegnete il fuoco e togliete i limone e lasciatela raffreddare.
Nel frattempo, ritagliate dal rotolo di sfoglia due colombe identiche, spoverizzatene una con dello zucchero a velo e cuocete per una decina di minuti in forno già caldo a 170°.
Togliete dal forno e lasciate raffreddare su di una gratella per dolci.
Quando sia la crema pasticcera che la sfoglia si saranno raffreddate, farcite la colomba.

Buona Pasqua a tutti voi e a i vostri cari.

lunedì 7 aprile 2014

TORTA AL SUCCO DI FRUTTA senza lattosio

 
Avete mai pensato di poter prepare una torta con il succo di frutta??. beh io ciò provato e devo dire che è davvero buonissima.
In pratica viene sostituito al latte il succo di frutta, rendendo la torta davvero leggera e soffice.
Ci vuole solo un'accortezza, utilizzate dei succhi di frutta con un'alta percentuale di frutta, meglio ancora se 100% frutta.




Ingredienti :

200 g di Farina 00 Molino Rosignoli
50 g di Farina di Mandorle
150 g di zucchero di canna
2 uova bio
55 g di olio di girasole bio deodorato
150 g di succo di frutta (per me Sant'Anna all'albicocca)
sale
Polvere di Vaniglia
Lievito vanigliato

Preparazione :

Prendete due ciotole capienti, in una mettete tutti gli ingredienti secchi e nell'altra tutti gli ingredienti secchi. Mescolateli bene e poi versate quelli liquidi in quelli secchi.
Rivestite uno stampo di 24 cm di diametro con della carta da forno. Versate l'impato e infornate in forno già caldo a 170° per circa 35-40 minuti.
E' meglio cucinare la torta lentamente, se il vostro forno scalda "troppo" tenetelo basso e cucinate la torta più a lungo. Controllate la cottura con uno stecchino, se esce asciutto la torta è pronta.
Servitela spolvarata di zucchero a velo.
 


domenica 23 marzo 2014

FREGOLOTTA


 
La fregolotta è una particolare crostata, preparata in veneto e tipica in particolare delle provincia di Treviso, più precisamente di Castelfranco Veneto.
Prende il suo nome dalla parola veneta "fregola" che si traduce in italiano in "briciola".
L'origine di questo dolce risale agli inizi del 900 quando un tale Angelo Zizzola di origini padovane, decide di aprire un forno e una trattoria vicino a Castelfranco, aiutato dalla sorella Evelina.
Proprio la sorella aveva avuto in dono la ricetta della fregolotta da un'amica, cuoca presso una nobile famiglia.
Il dolce inizialmente era preparato solo per i clienti della trattoria, ma il successo fu tale che molto presto fu necessario aprire un piccolo laboratorio per produrla e la fregolatta è così diventata uno dei dolci veneti più popolari e amati.
Provate a preparalo anche voi e scroprirete subito il motivo della sua popolarità.
Nella ricetta originale, per prepararla si dovrebbe usare due cucchiai di panna, ma sono ammesse anche le varianti con il burro o la margherina.

Ingredienti:

2 etti di mandorle sgusciate
2 etti di fanina 00 Molino chiavazza
2 etti di zucchero
2 tuorli d'uovo
2 cucchiai di panna (per me 50g di margarina)
un pizzico di sale

Preparazione:

Prendete le mandorle già pelate e tritale insieme a 3 cucchiai di zucchero e unite il tutto alla farina già disposta a fontana in una ciotola capiente.
Aggiungete lo zucchero rimasto, un pizzico di sale, i due tuorli e la panna precedentemente montata (io ho aggiunto la margarina fatta sciogliere in un pentolino).
Lavorate l'impasto con le mani fino ad ottenere un composto sbricioloso.


Ricoprite uno stampo apribile da 26 cm di diametro e rivestitelo di carta da forno, versate il composto e sistematelo premendo leggermente con le mani fino ad ottenere uno strato di circa 1 cm. 
Infornate in forno già caldo a 160° per circa 35-40 minuti, dipende molto dal vostro forno, il dolce sarà cotto quando la superfice sarà uniformemente dorata.
Fatelo raffreddare completamente e servitelo a pezzi come vuole la tradizione, accompagnato da un vino passito.
 
 

  Con questa ricetta partecipo al contest del blog " La cultura del frumento" :
http://cultura-del-frumento.blogspot.it/2014/02/una-nuova-raccolta-le-crostate.html


sabato 8 marzo 2014

CROSTATA RICOTTA E CIOCCOLATO (senza lattosio)

Erano anni che non riuscivo a mangiare questa torta per colpa dell'intolleranza al lattosio, potrei dire secoli, visto che non mi ricordavo nemmeno che gusto avesse.
Ma questa mattina al supermercato ho trovato della ricotta senza lattosio e appena arrivata a casa mi sono messa subito a impastare ed ecco che fine a fatto la ricotta... cotta a puntino in una buonissima crostata.
Non facendola da tanti anni, non è venuta bellissima però vi assicuro che il gusto è squisito.
Ho voluto riempirla di cuori per tutte le donne, ma non solo, per tutti quelli che si vogliono bene ogni giorno dell'anno...
 
 
 
 Ingredienti:
 
(Per la frolla)
350gr di farina per dolci Molino Rosignoli
150gr di zucchero di canna

2 uova intere
100 g di olio di girasole Bio
buccia di un limone
1 cucchiaino raso di lievito vanigliato
 
(Per il ripieno)
100 g di zucchero bianco
400 g di ricotta senza lattosio
100g di cioccolata fondente
1 uovo intero

 Preparazione:
 
Per prima cosa bisogna preparare la frolla.
 
 
In una ciotola capiente, mettere la farina, il lievito e lo zucchero di canna, aggiungete in centro le uova, l'olio, un pizzico di sale e la buccia di limone grattugiata.
Mescolate bene tutti gli ingredienti, prima nella ciotola e poi su di un piano infarinato, fino ad ottenere un impasto compatto ma elastico e mettere a riposare in frigorifero per 20 minuti.
Finchè la frolla riposa, preparare il ripieno.
Montate l'uovo per 5 minuti fino ad ottenere un composto spomoso, unire la ricotta e lo zucchero bianco, e mescolate il tutto fino ad ottenere un impasto cremoso, aggiungete il cioccolato fondente tritato o se preferite potete usare le gocce di cioccolato già pronte.  
 
Stendete la frolla su della carta da forno, lasciando un po' di impasto per le decorazioni.
Trasferite il cerchio di frolla direttamente nello stampo, io ne ho usato uno apribile da 24 cm di diametro. Farcite la frolla con la crema alla ricotta e decorate a piacere.
Infornate in forno già caldo a 165° per 40 minuti circa.
 

 
Il mio forno ultimamente, scalda molto e per evitare che si bruci la superficie ho coperto per i primi 15 minuti la tortiera con della carta stagnola.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta del blog "la cultura del frumento" :

http://cultura-del-frumento.blogspot.it/2014/02/una-nuova-raccolta-le-crostate.html
 
  

lunedì 17 febbraio 2014

Tagliatelle fatte in casa con crema di pistacchi e gamberi

Ho mangiato questo piatto in un ristorante di pesce della mia zona e mi è piaciuto così tanto che ho provato a rifarlo in casa.
Trovare la crema di pistacchio è stato più difficile di quello che pensavo ma alla fine ce l'ho fatta ed ecco qua la mia ricetta:
 
 
 
Ingredienti (per due persone):
 
300 g di gamberi
200 g di tagliatelle fatte in casa
mezzo bicchiere di vino bianco
olio extravergine di oliva Dante
40 g Crema di pistacchi
Sale
Pepe Tec-Al
Insaporitore per pesce Ariosto
1 spicchio d'aglio
 
Preparazione:
 
Per prima cosa lavate e sgusciate i gamberi.
In una padella capiente  fate soffriggere uno spicchio d'aglio in due cucchiai di olio, unite i gamberi, il vino bianco, un pizzico di insaporitore per pesce, aggiustate il sale e pepe  e cucinateli per 4-5 minuti,  aggiungete la crema di pistacchio e continuate la cottura per altri 5 minuti.
Nel frattempo cuocete le tagliatelle e unite al sugo 2-3 cucchiai dell'acqua di cottura della pasta, scolatele al dente e unitele al sugo.
Fate saltare la pasta finchè tutti gli ingredienti si sarenno pen amalgamati e servite subito.
 
E' un primo piatto facile e veloce ma adatto ad ogni occasione.
 
 
Buon appetito!!

lunedì 10 febbraio 2014

Brulè di Mela

Con tutta la neve e la pioggia di questi giorni, cosa c'è di meglio di un bicchiere caldo di brulè di mela?
Riscalda il corpo e anche il cuore.. e non so se capita a tutti, ma a me ricorda le ferie e i mercatini Natalizi.

Ci sono più versioni del brulè, questa è quella che preferisco:

Ingredienti:
 
500ml di succo di mela
1 stecca di Cannella
1 stella di anice stellato.
4 Chiodi di garofano
un pezzo di Scorza di arancia  
 
Preparazione:
 
In un pentolino bisona mettere tutti gli ingredienti e cuocerli fino a farli sobollire, a questo punto un buonissimo profumo si diffonderà per casa e potete procedere a servire il brulè di mela.
 
E' molto buona anche la variante che prevede di aggiungere al succo di mela anche un pezzetto di zenzero fresco.
 
 
 

domenica 9 febbraio 2014

Nuova collaborazione .. Sant'Anna


Oggi vi parlo con piacere della mia nuova collaborazione con l'azienda Sant'Anna di Vinadio.
 
 
Conosco quest'azienda da molti anni perchè è una delle acque minerali che preferisco, ha un residuo fisso molto basso che la rende leggera e dissetante, adatta anche ai bambini molto piccoli.  
In genere ho sempre acquistato la confezione classica di Sant'Anna, ma grazie ai prodotti che mi ha inviato l'azienda, ho potuto scoprire tanti nuovi prodotti che non conoscevo:
Succhi di frutta alla pera, alla pesca e all' albicocca , thè al limone e alla pesca, thè verde e le nuove bottiglie bodegradabili in 90 gg.
Insomma una carellata di prodotti buoni e dissetanti, che userò sicuramente per accompagnare le mie ricette.


lunedì 27 gennaio 2014

BAUERNTOAST

Sono tornata dopo alcuni giorni passati a sciare in Alto Adige, abbiamo trovato della neve stupenda, incontrato persone simpatiche e mangiato tanti piatti tipici della cucina tirolese davvero squisiti.
Spesso quando vado in ferie, mi piace portare con me alcuni prodotti tipici, in questo modo mi sembra di prolungare almeno un pochino la vacanza.
Con i prodotti che ho portato con me, mi sono preparata un toast tipico di queste zone, che potete trovare davvero ovunque, il bauerntoast o toast del contadino.
E' una ricetta facilissima ma davvero molto gustosa.
 
 
 
Ingredienti:
 
1 panino di segale piatto
Speck a fette
Formaggio per toast
Salsa rosa
 
Preparazione:
 
Per prima cosa tagliare il panino e farcirlo con speck e formaggio. Metterlo a tostare su di una piastra o sul classico tostapane. 
Quando è bello croccante tagliatelo a metà e servitelo su di un tagliere di legno accompagnato da una ciotolina di salsa rosa. 
Consiglio di gustarlo con una bella birra grande meglio ancora se con una radler.
 
 
 

mercoledì 22 gennaio 2014

MELE COTTE AL FORNO CON FRUTTA SECCA.

 
 
Le mele cotte al forno sono un dessert goloso ma leggero, dono veloci da preparare e mi ricordano gli inverni passati a casa dei miei genitori.
Mia mamma le preparava spesso a volte talgiandole a pezzi e cuocendole in un pentolino d'acciaio con un po' d'acqua altre volte le cucinava nel forno, con la cannella e lo zucchero.
Me le ricordo ancora.. quanto mi piacevano!!
Così ieri presa da un po' di malinconia me le sono preparate, modificando un po' la ricetta della mamma.
Le ho tagliate a metà e le ho farcite a modo mio per renderle ancora più golose...
 
 
 
Ingredienti:

2 mele
2 biscotti secchi
una manciata di uvetta
2/3 mandorle
Marsala (o altro liquore)
4 cucchiaini di marmellata (per me Fiordifrutta all'albicocca Rigoni di Asiago)
cannella
zucchero a velo

Preparazione:

Sbucciate le mele ed eliminate il torsolo con l'apposito strumento.
Tagliatele a metà, sistemate le mele in una teglia ricoperta di carta da forno e  farcitele con l'uvetta, le mandorle tritate, i biscotti sbriciolati,un cucchiaino di marmellata, un pizzico di cannella.
Bagnate ogni mela con un cucchiaino di marsala e infornate in forno già caldo a 180° per 15 minuti.
Servitele ancora calde spolverate di zucchero a velo.
 

domenica 12 gennaio 2014

47 Anno Domini

 
In questi giorni non ho molto tempo per sperimentare nuove ricette, per cui vi voglio parlare di una bella serata di degustazione di vini a cui ho partecipato questo fine settimana.
Siamo stati ospiti dell'azienda 47 Anno Domini, vicino a Treviso, che ci ha fatto assaggiare 5 vini prodotti da loro, accompagnati con formaggi e salumi. 
Una vera delizia per il palato!!!


 
E' la prima volta che partecipo ad una serata di questo tipo e mi si è aperto davvero un nuovo mondo.
Dietro un buon vino, non c'è solo una buona uva, ma la ricerca, la cura e l'amore, di persone competenti e che si dedicano con passione al loro lavoro. 
Se passate dalle parti di Treviso, andateli a trovare nella loro azienda, troverete la boutique con la degustazione e la vendita dei loro vini.
 


 
Quado siamo arrivati era già buoi per cui ci sono foto solo dell'inerno, ma anche la location esterna è davvero bellissima, immersa tra i loro vigneti.
 
Noi torneremo sicuramente a trovarli, abbiamo trovato dei prodotti ottimi e delle persone disponibili che ci hanno dato preziosi consigli su come abbinare pietanze e vini.

Trovate tutte le informazioni su 47 Anno Domini sul loro sito internet.
 

domenica 5 gennaio 2014

Palline alla nocciolata ricoperte di cocco



Mi sono avanzati dei savoiardi, da un tiramisù che ho preparato per le feste appena passate, così  mi sono inventata queste mini tentazioni, peccato che siano così buone e fresche che se passo davanti al frigorifero, ne rubo una… poi un’altra.. e un’altra … insomma finiscono in un baleno.
Si tratta di un dolcino che non richiede cottura, va semplicemente preparato e tenuto in frigorifero fino al momento di servirlo, in giro ce ne sono moltissime versioni, molte hanno il burro, o la ricotta, la mia invece è adatta agli intolleranti al lattosio perché è priva di derivati del latte e utilizza la Nocciolata della Rigoni di Asiago che non mi stancherò mai di dire .. è buonissima !!



Ingredienti (per una ventina di palline):


3 cucchiai straripanti di Nocciolata Rigoni di Asiago
10-12 Savoiardi
4 Cucchiai di latte a basso contenuto di lattosio
5-6 mandorle tritate finemente
1 goccio di Rum
Farina di cocco per guarnire

Preparazione:

In una ciotola sciogliete bene la nocciolata con il latte, aggiungete i biscotti sbriciolati, le mandorle e il Rum.
L’impasto deve risultare ben amalgamato e lavorabile, se è troppo asciutto potete aggiungere ancora un po’ di latte, se è troppo morbido aggiungete ancora un biscotto.
A questo punto formate delle palline poco più piccole di una noce, rotolatele in un piatto dove avrete messo la farina di cocco.
Conservatele in frigo per almeno due ore prima di servire.
Potete renderle ancora più carine, presentandole in pirottini monoporzione.

BUONA SCORPACCIATA!