martedì 5 febbraio 2013

CROSTATA ALLA FRUTTA SENZA CREMA

Non amo molto le crostate di frutta, perché non mi piace l’abbinamento crema-frutta, sarò l’unico caso al mondo però è proprio così. Non riesco proprio a farmelo piacere!
Così quando la mia amica, dopo cena ha messo in tavola la sua crostata alla frutta, le ho chiesto di darmi una fettina sottile, lo ammetto ero prevenuta…invece con mia grande sorpresa aveva sostituito la crema pasticcera con la marmellata e la torta mi è piaciuta da impazzire tanto che poi ne ho prese altre due fette e il giorno dopo sono corsa a comprare gli ingredienti per rifarla.
Ve la consiglio proprio .. provatela!! Perché è davvero buonissima!!
Per la frolla ho utilizzato la mia ricetta senza lattosio, ma potete utilizzare tranquillamente la frolla che preparate di solito in casa vostra.
Diciamo che non è proprio la stagione delle fragole ma qualche cestino in giro si trova, mentre kiwi e clementine sono ancora buonissime.

Tovaglietta Greengate

Ingredienti:

350g di farina per dolci Molino Rosignoli
150g di zucchero di canna
2 uova intere
100 ml di olio girasole (… o comunque un olio dal gusto non troppo marcato)
1 cucchiaino di lievito vanigliato per dolci
Vaniglia (o una bistina di vanillina)
Buccia di limone
Marmellata di fragole
Frutta fresca di stagione

Preparazione:

In una ciotola capiente, mescolate le uova con l’olio, aggiungete lo zucchero di canna, la buccia grattugiata del limone(solo la parte gialla non la bianca che è amara), e quando gli ingredienti si saranno bene amalgamati, aggiungete la farina e il lievito e la vaniglia setacciandoli.
Lavorate l’impasto, prima con una forchetta e poi con le mani su di un piano infarinato, finchè non sarà diventato liscio ed omogeneo.
Lasciatelo riposare per circa mezzora in frigorifero, ricoperto con della carta trasparente, poi stendetelo con un mattarello e mettetelo in una teglia da crostata apribile.
La mia era di 26 cm di diametro, e ho avanzato un pochina di pasta.
Infornate in forno ventilato già caldo, per circa 18-20 minuti. I tempi di cottura cambiano molto da forno a forno, la frolla sarà pronta quando comincerà a prendere colore.
Togliete dal forno e lasciate raffreddare su di una gratella per dolci (per me Pedrini).
Quando la frolla sarà tiepida, ricopritela con uno strado di marmellata e decoratala con la frutta di stagione lavata e tagliata sottile.
Per finire lucidate la torta con della colla di pesce o della gelatina per torte.


Se la provate fatemi sapere se vi è piaciuta, mi farebbe piacere anche ricevere le foto della vostra torta.

12 commenti:

  1. Semplice, fresca e pure bella. Cosa volere di più?

    RispondiElimina
  2. una gran bella crostata che porta colore e buon umore all'inverno

    RispondiElimina
  3. La crostata con la marmellata è uno dei miei must! Certo, non ho mai provato marmellata e frutta...ma visto che con la crema non vado d'accordo (solo per ragioni di intolleranze...) potrei provare! Grazie per l'idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io con la crema non vado d'accordo per problemi di intolleranza e di gusto.
      Ma questa torta è buonissima così, non si sente la mancanza della crema.

      Elimina
  4. mi piace molto la variante con la marmellata piuttosto che la crema!!!complimenti alla tua amica per l'idea!

    RispondiElimina
  5. Che spettacolo! Io adoro l'abbinamento crema frutta, ma confettura frutta non l'ho mai provato...voglio proprio sapere com'è!

    RispondiElimina
  6. ottima,fa venire la voglia di estate:)

    RispondiElimina
  7. Sempre ho voluto imparare a fare questa crostata, adesso che ho la ricetta non mi resta solo che comprare gli ingredienti e prepararla per questo fine di settima che avrò ospiti in casa.Ottima ricetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che ai tuoi ospiti piacerà moltissimo. Se hai voglia di farmi sapere com'è venuta mi farebbe molto piacere.

      Elimina
  8. COME MAI IN QUESTO CASO LA MARMELLATA NON VA COTTA INSIEME ALLA FROLLA MA VA AGGIUNTA DOPO ? ???? GRAZIE E BUONASERA A TUTTI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricetta che utilizzo prevede la marmellata non cotta, potresti provare a cuocerla ma secondo me in cottura si asciuga un po' e la frutta si potrebbe non attaccare bene.

      Elimina

Grazie per i vostri commenti.