martedì 2 ottobre 2012

Pappardelle ai funghi

Nel mese di ottobre collaborerò con il pastificio Giovanni Rana, creando una ricetta a settimana con i loro prodotti. Sono davvero felice di questa collaborazione in quanto ammiro molto il Sig. Giovanni Rana. Mi piace molto il fatto che partendo da una piccola bottega ha creato una grande azienda. Mi piace molto che metta la “faccia” sui suoi prodotti, e mi piace ancora di più che per controllare i suoi prodotti li consumi personalmente.
Insomma c’è chi corre dietro ad attori famosi per un autografo… io invece impazzisco per questo simpatico signore, tanto che quando è venuto all’inaugurazione del suo ristorante a Marcon, speravo di vederlo, purtroppo però quando sono arrivata era già andato via.
Come prima ricetta ho scelto di  preparare le “sue” pappardelle con i “miei” funghi e una spolverata di formaggio di malga …. 




 
INGREDIENTI : (per 2 persone)

250g di Pappardelle sfogliagrezza Rana
300g circa di funghi misti
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine di oliva
Prezzemolo tritato
Formaggio di malga stagionato
Sale
Pepe

PREPARAZIONE:

Per prima cosa dovete pulire bene i funghi, i miei erano funghi di bosco appena raccolti (porcini, gialletti e finferle), tagliarli a pezzi non troppo grandi e sciacquarli sotto l’acqua corrente. Non lasciate i funghi in ammollo altrimenti perdono gran parte del loro sapore.
Mettete i funghi lavati in una pentola con un goccio d’acqua, un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio tritato. E cucinateli a fuoco bassissimo per circa 1 oretta.
Se serve aggiungete ancora dell’acqua, o meglio ancora del brodo di verdure.
Verso la fine della cottura, aggiungete il prezzemolo lavato e tritato, il sale e il pepe a piacere.
A parte lessare le Pappardelle, in abbondante acqua salata, e mi raccomando …prima di scolarle aggiungere al condimento alcuni cucchiai dell’acqua di cottura della pasta.
Fate saltare le pappardelle in una  padella con i funghi e un filo di olio extra vergine di oliva, finché tutti gli ingredienti non si saranno bene amalgamati.
Servire ben caldi, spolverati con del formaggio di malga stagionato sbriciolato.

Buon appetito.

18 commenti:

  1. Condividiamo la stessa simpatia...poi da quando è sponsor della nazionale italiana di ginnastica ritmica (una delle mie passioni) mi sta ancora più simpatico!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quidni non sono l'unica a cui piace ...

      Elimina
  2. Che bonta' le pappardelle ai funghi sono le mie preferite. Ne assaggerei volentieri un piatto. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piacciono molto, le faccio spesso quando ho i funghi freschi!

      Elimina
  3. bello il tuo blog
    ma sono un po' imbranata a commentare...
    ho commentato il plumcake con ripieno di cocco ma ..non so se ce l'ho fatta!
    complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non preoccuparti... anche io faccio pasticci.
      grazie di essere passata.

      Elimina
  4. Complimenti per la collaborazione e per questo gustoso piattino!!!!

    RispondiElimina
  5. Fantastica e saporita ricetta!! ciao ^_^

    RispondiElimina
  6. Ma che bella questa collaborazione! Sai che io disegnò cucine industriali e ne ho progettata una per Rana?!
    Queste pappardelle sono deliziose!!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. Buonissime le pappardelle ai funghi!! Mi piacciono da morire!!! :) Complimentissimi per la ricetta, buona buona e ancora buona.

    RispondiElimina
  8. Che bello, si incomincia così la tradizione autunnale ! mi sembra di sentire il profumo dei funghi !!! un abbraccione !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'autunno regala davvero tante cose buone ... :) ..

      Elimina

Grazie per i vostri commenti.