lunedì 15 ottobre 2012

BUSSOLA' BURANEI


Tovaglietta e piattino GreenGate

In qualsiasi parte del mondo conoscono Venezia, i suoi canali e le sue gondole, ma se vi capita di passare qualche giorno in questa splendida città non potete non andare a Burano, l’isola delle case colorate. Non si sa bene da dove derivino i colori delle case, c’è chi sostiene che servivano ai barcaioli per ritrovare facilmente la proprio abitazione in mezzo alla nebbia fitta della laguna e chi dice che servivano solo a distinguere le case delle varie famiglie in quanto nell’isola molte persone avevano lo stesso cognome.  

Immagine tratta da internet
All’interno di queste case da tempo immemorabile le donne confezionano i famosi merletti, e preparano i biscotti per i loro cari.
Ed è proprio di questi ultimi che vi voglio parlare oggi, dei biscotti di burano: i Bussolà Buranei.
Si tratta di biscotti a forma di “ciambella” molto pesanti e profumati, ogni famiglia ha la sua ricetta segreta, la sua variante personale, ma tutti hanno una caratteristica in comune, sono fatti con tantissime uova e con la vaniglia, perché la frolla che caratterizza questi biscotti deve essere gialla e profumata.
Mi sono fatta dare la ricetta da un amico originario di Burano, i suoi genitori risiedono ancora sull’isola e la sua famiglia vive a Burano da generazioni, per cui mi sento di affermare che dovrebbe la ricetta tipica della tradizione.
Il gusto di questi biscotti è proprio quello dei bussolà comprati sull’isola, la mia manualità nel prepararli sicuramente può migliorare …

Ingredienti:

500 g di farina 00  Molino Chiavazza
6 tuorli d’uovo
200g di burro (per me margarina vegetale)
250g di zucchero bianco
Semini di una bacca di vaniglia ( per me 1 bustina di vanillina)  
La scorza grattugiata di un limone
Un pizzico di sale

Preparazione:

In una ciotola, mettete i tuorli e lo zucchero, sbatteteli fino ad ottenere una crema chiara e spumosa, per fare prima potete utilizzare lo sbattitore elettrico.


A parte amalgamate insieme la farina, la scorza grattugiata del limone e il sale.


Setacciate la farina sopra i tuorli montati a crema e cominciate ad amalgamare i vari ingredienti. Aggiungete il burro a pezzi, a temperatura ambiente.
Mescolate velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo che lascerete riposare in frigo per almeno un ora, avvolto da pellicola trasparente.


Trascorso il tempo di riposo, accendete il forno a 170°, formate dei cilindri che unirete a formare una ciambellina.
Gli originali sono molto grandi ma io li ho fatti più piccoli in modo da poterne mangiare uno intero.
Sistemate i bussolà, in una teglia ricoperta da carta da forno e infornata per circa 10-12 minuti, nel forno già caldo.


I biscotti sono pronti quando cominceranno a dorare, il fondo dei biscotti deve essere ancora chiaro e dorato, non deve scurire e non preoccupatevi se sono ancora un po’ morbidi, raffreddandosi diventeranno più duri.
Sentirete che profumino emanano in cottura, impossibile resistere ad un assaggio appena sfornati.

Tovaglietta e piattino Greengate
Con questa ricetta partecipo al contest del blog "La cultura del frumento" , i biscotti della tradizione:

27 commenti:

  1. Non conoscevo questi biscottini....però sono invitanti...aromatizzati al limone e alla vaniglia...Mmmmm :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta di averti fatto conoscere questi biscotti.

      Elimina
  2. hanno un aspetto delizioso ed invitante...complimenti saranno squisiti cara

    RispondiElimina
  3. Spettacolari: una bontá assicurata!!!!!

    RispondiElimina
  4. hanno un aspetto delizioso,non li conoscevo ma mi piacciono un sacco...in bocca al lupo per il contest:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta di averti fatto conoscere i bussolà, sono buonissimi!

      Elimina
  5. che belle le case colorate!!e che buoni questi dolcetti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si hai ragione le case colorate sono davvero belle..

      Elimina
  6. che meraviglia, complimenti, ci sono stata anche io ed è stupenda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, io venezia ce l'ho qua vicino e vorrei poterci andare più spesso. E' davvero stupenda.

      Elimina
  7. Sono carinissimi questi dolcetti! Venezia è stupenda e le case colorate di Burano sono un vero spettacolo!
    Complimenti per il blog! Da oggi ti seguo anch'io per non perdermi nulla.
    In bocca al lupo per il contest!
    Buon lunedì!
    Ciao

    RispondiElimina
  8. non conosco Venezia e dintorni di sicuro posti incantevole..complimenti per la tua proposta che assaggerei molto volentieri..mi tengo pronta per il lancio.:-) baci

    RispondiElimina
  9. Solo a vederli si capisce quanto siano buoni...non conoscevo proprio questi biscotti e ti ringrazio per acerceli mostrati!! Da provare...Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Queste sono quelle ciambelline alle quali non so resistere ne sgranocchierei una dietro l'altra!!!Bravissima un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora devi proprio provarle ... ti piacerebbero di sicuro.

      Elimina
  11. Ma che buoniiii devo provarli subito. Baci

    RispondiElimina
  12. ottima realizzazione!
    complimentoni!
    bacio

    RispondiElimina
  13. Complimenti, veramente belli! e devono essere anche buonissimi... magari li ho pure assaggiati o anche comprati, ma non mi ricordo... dovrei ritornare a Venezia o Burano per rinfrescarmi la memoria...
    Un abbraccio. Stefania.

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti.