mercoledì 21 settembre 2011

CIAMBELLONE ALL'ACQUA (SENZA LATTOSIO)



La ricetta di oggi è tratta dal “famoso” ciambellone all’acqua di Anna Moroni.
La ricetta originale di questa torta, si trova un po’ ovunque nel web, io però, come al solito, ho apportato alcune modifiche.
Per prima cosa, visto che non amo i dolci “troppo dolci” ho ridotto la quantità di zucchero, sostituendolo con lo zucchero di canna, e aggiungendo il miele.
Inoltre vista la mia passione per il cioccolato, l’ho trasformato in un ciambellone bicolore.
Il risultato è ottimo!! tanto che da quando l’ho scoperto l’ho rifatto già 3 volte per la colazione del mattino. E soprattutto è ottimo perché non contiene ne burro né latte, per cui se in famiglia avete un intollerante al lattosio, avete una ragione in più per provarlo.

Buona colazione a tutti!


Ingredienti:

3 uova Bio
150 gr di zucchero di canna
2 cucchiai di miele di acacia Rigoni di Asiago
250 g di farina 00
100 gr di olio di semi di girasole
130 gr di acqua
Essenza di vaniglia
1 Cucchiaio di cacao amaro
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Per prima cosa, montare, con uno sbattitore elettrico, le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere a filo l’olio di semi di girasole, il miele e poi l’acqua.
Unire al composto la farina setacciata e continuare ad amalgamare il tutto, mescolando dal basso verso l’alto per non far smontare l’impasto.
Aggiungere l’essenza di vaniglia e la bustina di lievito.
A questo punto l’impasto è pronto, se volete creare un ciambellone bicolore, bisogna dividerlo in due parti uguali e in una aggiungere un cucchiaio di cacao sciolto in pochissima acqua.
Imburrare uno stampo per ciambellone da 24 cm, (io ho usato quello della Guardini) , versate alternando il composto al cioccolato e quello tradizionale, cospargere di zucchero a velo vanigliato e infornare a 180° in forno preriscaldato per 35-40 minuti o finchè con la prova dello stecchino il ciambellone non risulterà pronto.
Lasciate intiepidire.

14 commenti:

  1. anche io l'ho fatto! è ottimo! proverò a rifarlo con le tue modifiche!

    RispondiElimina
  2. Interessante l'idea di non usare latte e derivati...e che belle le foto sotto, a Minorca sono stata due volte e ci ho lasciato il cuore!

    RispondiElimina
  3. L'ho fatto anche io, è buonissimo, il tuo ha un aspetto meraviglioso, complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Giusto la ricetta che cercavo!!! No lattosio è perfetta per me! :-)

    RispondiElimina
  5. ma sai che l'ho sempre visto e sentito ma non l'ho mai fatto ? devo proprio farlo ,tra l'altro ho anche il primo libro della clerici e moroni nella quale c'è la ricetta, devo proprio decidermi ....

    RispondiElimina
  6. sai che non l'ho mai provato? credo che dovrò rimediare il prima possibile :)
    ti è venuto benissimo! a presto, un bacio

    RispondiElimina
  7. buonissimo e sofficioso!
    mai provato quello della Moroni, ho sempre seguito un'altra ricetta altrettanto famosa, quella di Adelaide Melles.
    bacioni

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo questo ciambellone!Complimenti si vede che è proprio buono!

    RispondiElimina
  9. lo sai che mi piace molto?...adesso ho ben due ricette di ciambellone, dolce, peraltro, che io amo molto...un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Quindi è perfetto il tuo ciambellone :) I dolci bicolore li adoro, e seguirò la tua ricetta perchè neanche a me piacciono i dolci troppo dolci. Ieri è iniziato il mio primo contest, ti va di partecipare? Ci conto e ti aspetto :) smack

    RispondiElimina
  11. ho preparato questa ricetta per l'ennesima volta...buonissima e sofficissima!
    questa volta in più ho aggiunto delle nocciole che avevo in dispensa
    http://lagreg.wordpress.com/2013/05/24/ciambellone-bicolore-allacqua-tanti-auguri-babbo-andrea/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. corro a vedere le tue foto ... :)
      anche io lo preparo spesso, è davvoro molto buono.

      Elimina

Grazie per i vostri commenti.