giovedì 30 dicembre 2010

SPAGHETTI AL SALMONE E CREMA DI RISO

Adoro gli spaghetti con il salmone affumicato e tanta tanta panna… ma come fare per eliminare il lattosio? …
Ecco qua! Ho provato a sostituire la panna con la crema di riso, che potete trovare in tutti in negozi specializzati. Io per esempio l’ho comprata al Bio-negozio .

Il risultato è stato ottimo, molto simile all’originale, tanto che il mio ragazzo mi ha chiesto … “Come mai ti stai mangiando qualcosa con la panna!?!” .


Ingredienti:

160gr di spaghetti
100gr di salmone affumicato
Crema di riso (a piacere, io ne ho usata circa 150 ml)


Preparazione:

Ho cucinato gli spaghetti in acqua non troppo salata, perché il salmone generalmente è già molto saporito.

Nel frattempo, in una pentola antiaderente, ho scaldato per alcuni minuti la crema di riso, insieme al salmone tagliato a pezzi abbastanza piccoli .


Prima di scolare la pasta, ho aggiunto alla crema alcuni cucchiai dell’acqua di cottura, poi ho unito gli spaghetti e ho fatto saltare il tutto per un paio di minuti.

Ed ecco qua il piatto finito.


 Buon appetito.

Vorrei augurare a tutti un 2011
pieno di felicità!
    
Buon Anno!



lunedì 27 dicembre 2010

NOCCIOLE TOSTATE AL CIOCCOLATO FONDENTE

Ho visto queste bontà sul blog expat cucina e mi hanno conquistato all’istante, così le ho preparate per il cenone della vigilia.
Sono piaciute davvero tanto e sono finite in un attimo perché “una tira l’altra”.
Mi hanno chiesto di rifarle per capodanno, e io li accontento molto volentieri , perché oltre a essere buonissime sono anche facili e divertenti da realizzare ….


INGREDIENTI:

200 gr nocciole tostate
200 g. di cioccolata fondente
Pirottini di carta colorati per cioccolatini

Si possono anche sostituire le nocciole con le mandorle.



PREPARAZIONE:

Fate sciogliere a fuoco bassissimo il cioccolato fondente.
Unite le nocciole e mescolate bene in modo che siano completamente ricoperte dal cioccolato.
Con un cucchiaio da cucina riempite i pirottini di carta e lasciate raffreddare in un luogo fresco.
Ed ecco che in un attimo i cioccolatini sono pronti …



Buon appetito! .. E buone feste a tutti!

Con questa ricetta partecipo al contest di Vaniglia e Cannella indetto da Mirco Dalla Vecchia:



Con questa ricetta partecipo alla raccolta:

giovedì 23 dicembre 2010

BUON NATALE


 ORMAI MANCA POCHISSIMO
 AUGURO A TUTTI DI TRASCORRERE UN
 SERENO NATALE
PIENO DI REGALI E NUOVE RICETTE.  
  

mercoledì 22 dicembre 2010

Pasta al KAMUT con i gamberoni alla busera

I conchiglioni sono uno dei formati di pasta che mi piace di più, perché rendono bene con vari tipi di condimenti.
Oggi li ho conditi con dei gamberoni “alla busera”, che avevo preparato il giorno prima in modo che si insaporissero al meglio.
Veramente “alla busera” ci vorrebbero degli scampi ma non li ho trovati e ho usato i gamberoni e devo dire che il risultato è stato ottimo.
Si tratta di un piatto semplice da fare ma gustosissimo e di sicuro successo.



Ingredienti:
250g di gamberoni
Passata di pomodoro
1 spicchio d’aglio
Cipolla
1 bicchierino di vino bianco
Peperoncino in polvere
Sale q.b.
Olio extravergine di oliva
150g di conchiglioni di kamut bianco.



Come prima cosa, bisogna far soffriggere l’aglio intero (che poi ho tolto) e la cipolla tagliata sottile, in due cucchiai di olio extravergine di oliva.
La padella deve essere abbastanza larga per contenere anche la pasta.
Aggiungere la salsa di pomodoro, il bicchierino di vino bianco, il peperoncino a piacere (io li preferisco abbastanza piccanti) e il sale . Cucinare finche il vino non sarà evaporato.
Aggiungere i gamberi ben lavati , privati della testa e sgusciati e proseguire con la cottura per 2-3 minuti.
Scolare la pasta al dente, unirla al sugo e cucinare ancora per 1-2 minuti.

Servire ben caldi accompagnati da un bel panino perché la scarpetta poi … è d’obbligo!

BUON APPETITO!

Con questa ricetta partecipo al contest IO KAMUT …. E TU? Del blog CUCINA E CANTINA



.

lunedì 20 dicembre 2010

TORTA DI ROSE AL KAMUT SENZA LATTOSIO

La ricetta originale era un po’ diversa, l’ho modificata sostituendo la farina bianca con la farina di Kamut che trovo sia molto più saporita e rende questo dolce un po’ speciale.
La preparazione è abbastanza lunga però il risultato merita sicuramente la fatica.

Ah .. come al solito ho sostituito il burro e il latte con ingredienti poveri di lattosio.


Cominciamo…

INGREDIENTI
Per l'impasto:
500 g farina di kamut (BIO)
1 cubetto di lievito di birra
120 g zucchero di canna (BIO)-
1 bustina Vanillina
1 cucchiaino raso di sale
scorza grattugiata 1 limone(BIO)
2 uova di galline felici
80 g di burro ( Io ho usato la margherina BIO )
125 ml di latte tiepido(37-40°) (io ho usato quello a basso contenuto di lattosio)

Per la farcitura:
100 g di burro (Per me margherita BIO)
100 g zucchero bianco.


PREPARAZIONE:
Setacciare la farina in una terrina larga. Al centro del mucchio praticare una buca e versarvi zucchero, vanillina sale,scorza di limone,uova,il burro (la margherina) liquefatto tiepido, il lievito sciolto in poca acqua tiepida ed amalgamare il tutto con l'aiuto di una forchetta,aggiungendo poco per volta il latte tiepido.

Lavorare bene l'impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato per almeno 10 minuti allargandolo con i pugni.

Rimettete l'impasto nella terrina coprendolo con un panno umido e lasciarlo lievitare in un luogo tiepido fino a quando il suo volume sarà raddoppiato (circa un paio d’ore, dipende dalla temperatura).


Per la farcitura, lavorare il burro(la magherina) a crema, aggiungendo gradatamente lo zucchero.

Stendere uniformemente l'impasto con l'aiuto di un mattarello, in modo da ottenere un rettangolo della misura di 35x50 cm circa , spalmarvi la crema al burro, su tutta la superficie (anche negli angoli!) ed arrotolarla dal lato più lungo.


Tagliare il rotolo in 12 pezzi uguali e disporli in uno stampo a cerchio apribile (io ho usato quello da 26cm di diametro) foderato con carta da forno, poggiandoli con la parte tagliata sul fondo. Porre a lievitare una seconda volta in luogo tiepido altri 20 minuti circa.


Cuocere nella parte media del forno preriscaldato a 200° per 25-30 minuti.


Se non avete problemi col lattosio è ottimo servito con un po’ di panna!

Buon appetito!!

Con questo dolce partecipo al contest IO KAMUT …. E TU? Del blog CUCINA E CANTINA.

domenica 19 dicembre 2010

TISANA AL FINOCCHIO

Visto che Natale si sta avvicinando velocemente, vi voglio parlare della tisana al finocchio, che io trovo indispensabile in queste giornate di feste e grandi “mangiate”.
Una bella tazzona calda e fumante che rilassa mente e pancia.


La tisana al finocchio è un’ottima soluzione per chi soffre di gonfiori e problemi digestivi, perché ha benefiche proprietà di assorbire i gas.
Si trova facilmente in commercio, sia sotto forma di filtri che in semi.
I filtri vanno lasciati in infusione (rigorosamente coperti!) per 3-5 minuti, mentre i semi vanno sgretolati con un mortaio e lasciati in acqua bollente per almeno 5 minuti.

Io la preferisco senza zucchero, ma se proprio volete dolcificarla meglio usare il miele.

giovedì 16 dicembre 2010

COUS COUS CON VERDURE UN PO’ PICCANTE…

Il cuscus una volta cotto deve essere morbido e leggero, non dove essere gommoso o formare grumi.
Nei supermercati di solito si trova quello precotto e poi essiccato, e le istruzioni sulla confezione consigliano di aggiungere un po' di acqua bollente per renderlo pronto al consumo.
Questo metodo è rapido e facile da preparare: basta mettere il cuscus in una ciotola e versarvi sopra del brodo bollente, ed è quello che ho usato io.
Il cuscus si gonfia e nel giro di pochi minuti è pronto da servire, dopo averlo mescolato per bene con una forchetta.

Essendo molto veloce la preparazione del cous cous , bisogna prepara prima le verdure o la carne con cui vogliamo accompagnarlo.

Io ho usato le verdure che avevo in casa. Gli ingredienti che ho usato per due persone sono :

200g di cous cous precotto
Brodo vegetale
1 Carota
1 Zucchina
1 Cipolla
1 Melanzana
1 Peperone giallo
Peperoncino in polvere.
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Sale

Ho pulito tutte le verdure e le ho tagliate a quadratini.
In una padella antiaderente, ho messo l’olio, le cipolle , il peperone e le carote ( le verdure che ci mettono un po’ di più a cucinarsi) le ho fatte andare per circa 5 minuti, poi ho aggiunto le verdure rimanenti, il peperoncino e il sale e ho proseguito la cottura fino ad ultimarla.
Nel frattempo ho preparato il cous cous.. … ed ecco il risultato.


Leggero buono e saporito come piace a me!
Buon appetito!

martedì 30 novembre 2010

RISOTTO AL PROFUMO DI ZUCCA E PANCETTA

E' ARRIVATA LA STAGIONE DELLE ZUCCHE ...


Sono ottime per preparare un sacco di piatti.. primi, contorni, dolci.

Io ho preparato un bel risotto. Anzi bello e buono!! non è avanzato nemmeno un chicco di riso..

Ecco qua la mia ricetta, vi assicuro che verrà apprezzata anche da chi non ama molto le zucche, perchè la pancetta contrastata parecchio la dolcezza di queste "delizie di stagione".



INGREDIENTI (per due persone):


  • 1/4 di zucca (ho usato quella verde)
  • 160g di riso
  • 2 Cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 75g di pancetta
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • 50g di formaggio caprino morbido


PREPARAZIONE:

Iniziamo con il cuncinare la zucca tagliata a dadini, in poca acqua, finchè non diventerà morbida.
A questo punto, in una pentola bassa e larga, scaldate 2 cucchiai di olio EVO.
Aggingete il riso e lasciatelo tostare alcuni minuti.
Aggiungete la zucca, parte del brodo già caldo, mescolate di tanto in tanto e continuate ad aggiungere il brodo mano a mano che viene assorbito.
Circa 8-9 minuti prima che il riso sia cotto, aggiungete la pancetta tagliata a cubetti, un pizzico di noce moscata, e aggiustate il sale, il pepe.
Mescolare di tanto in tanto senza lasciare che il composto si asciughi troppo.
Pochi minuti prima del termine di cottura del riso (2-3 minuti), aggiungete il formaggio tagliato in piccoli pezzi, e mescolate bene.
Lasciate riposare un minuto e servite ancora ben caldo.


Buon appetito!

Con questo post partecipo alla raccolta http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html


venerdì 26 novembre 2010

Panzerotti di frolla fondenti

Mi è avanzata della frolla, così ho pensato di riutilizzarla per fare alcuni biscotti e dei "panzerotti" ripieni di cioccolata fondente.
Sopratutto questi ultimi, sono andati letteralmente a ruba.
Scusate per foto, ma oggi qui c'è un tempaccio e non c'è molta luce.





La frolla è quella che preparo di solito, rigorosamente senza burro.

Ingredienti :

350g. di farina
150g. di zucchero
2 uova intere
1/2 bicchiere di olio di girasole
buccia di un limone

Preparazione :

Mescolare le uova con l'olio per almeno 5 minuti, aggiungere lo zucchero, la farina, la buccia di un limone grattuggiata. Lavorare velocemente l'impasto e mettere a riposare nel frigorifero per almeno 20 minuti.
Con la pasta rimasta, ho ritagliato le stelline di pastafrolla per i biscotti, mentre per i "panzerotti" ho preparato dei cerchi abbastanza grandi di frolla , e ho posizionato al centro, un quadretto e mezzo di cioccolata fondente, poi ho chiuso premendo molto bene.

Mettere in forno ventilato per 10-12 minuti a 180° e .... ecco il risultato. :)

BUON APPETITO!

giovedì 25 novembre 2010

SPIEDINI DI TACCHINO E VERDURE

Questa ricetta è semplicissima, la posto solo per tutte le ragazze che iniziano a cimentarsi in cucina, e per dare un'idea veloce alle provette cuoche.

Ho usato le verdure che avevo in casa, è un'ottima ricetta svuotafrigo.






Ingredienti per 4/5 Spiedini:

500G di tacchino a pezzi (non troppo grandi)
5 pomodorini
1 carota
1 zucchina
1/2 cipolla
2 spicchi d'aglio
Olio e.v.o.
Insaporitore bolognese (sale, salvia, rosmarino)


Preparazione:

E' facilissimo. Prendete 5 spiedini di legno.
Alternate le verdure e la carne, fino ad aver riempito i 5 spiedini.
Mettete in una pirofila gli spiedini leggermente distanziati tra loro, i due spicchi d'aglio interi, ricoprite con la mezza cipolla tagliata sottile sottile (io ne ho messa anche meno) e le verdure rimaste, se ne avete avanzate, sempre tagliate sottilissime.
Bagnate con il vino bianco, un filo di olio extra vergine di oliva e insaporite con l'insaporitore bolognese.
Mettete la pirofila nel forno, già caldo, a 180° per 25 minuti circa.
Girate gli spiedini a metà cottura.


Buon appetito.

venerdì 19 novembre 2010

TORTA DI RISO

Uno dei dolci che preferisco è la torta di riso.
Ce ne sono molte versioni, questa è quella che prepariamo nella mia famiglia da generazioni e che ho copiato da una ricetta di mia nonna,
In origine la ricetta prevede un litro di latte, che io sostituisco con ottimi risultati con il latte a basso contenuto di lattosio o con il latte di riso.
A volte , come in questo caso, utilizzo il latte di riso aromatizzato alla mandorla.




Ah dimenticavo, la mia versione è leggerissima perche non uso il burro o l’olio… ma se preferite la versione un po’ più ricca bisogna aggiungere 50g di burro fuso. J





Ingredienti:

1lt di Latte di riso alle mandorle
250g di riso
50g di uvetta
2 uova
150g di zucchero di canna Bio 
la buccia grattugiata di un limone non trattato
50g. di mandorle tritate.




Procedimento:

Unite il latte di riso alla mandorla con il riso e portatelo ad ebollizione.Quando il riso avrà assorbito tutto il latte, lasciate raffreddare alcuni minuti e aggiungete le mandorle tritate , lo zucchero, le uvette rinvenute in poca acqua tiepida, la buccia grattugiata del limone e per ultima cosa le uova.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e versate il composto in una tortiera oliata e spolverizzata con il pangrattato. Infornate per 25-30 minuti a 180.

La torta sarà pronta quando avrà un bel colore dorato e la superficie sarà bella asciutta.


Buon appetito.

Con questa ricetta partecipo al contest del blog "oggi pane e salame, domani... '


mercoledì 6 ottobre 2010

Biscotti ..... e sospetti!


Oggi mi sono svegliata con l’idea di preparare dei biscottini, sarà forse perché ho appena finito di leggere il libro Biscotti e Sospetti consigliato da Simo del blog Pensieri e Pasticci.
(Grazie Simo , mi è piacuto molto…. )

La base dei biscotti è sempre la stessa, con un po’ di fantasia però si possono creare molte varianti.

Gli ingredienti per la ricetta base, per 25 biscotti circa sono :

100g di farina bio 00
70g di farina di riso
30g di farina di miglio
1 bustina di vanillina
4 cucchiai di miele (io ho usato quello di acacia o il millefiori)
3 cucchiai di olio di semi di girasole
1 uovo
un pizzico di sale
marmellata (io ho usato quella di castagne)


Preparazione :

Mescolare insieme tutti gli ingredienti secchi.
Aggiungere l’uovo, il miele , e l’olio. Mescolare il tutto fino ad ottenere un impasto abbastanza compatto.

Ho steso l’impasto con il mattarello, e ho creato tanti biscotti diversi con le formine, la parte rimanente invece ho creato delle palline, che ho schiacciato in centro con il pollice in modo da creare un piccola rientranza e riempite di marmellata di castagne.

Si cucinano in forno ventilato a 180 gradi in una decina di minuti.

Il risultato è stato questo :


Buona scorpacciata!!!

lunedì 13 settembre 2010

PASTICCIO DI PESCE (Con Zucchine e Mazzancolle)


Sono tornata dopo una lunga pausa estiva …

Dopo almeno due mesi che non accendevo il forno, mi è venuta voglia di preparare un bel pasticcio.
Ahimè per farlo nel modo tradizionale servirebbe latte , burro , formaggio, che io devo assolutamente evitare, così l’ho preparato “a modo mio” a basso contenuto di lattosio ..
E’ venuto buonissimo! Ho ricevuto i complimenti dei miei amici , anche per la sua leggerezza…tanto che alla fine ne hanno mangiato due fette ciascuno! :)



Ecco le dosi per 4 persone!

Ingredienti:

Per la besciamella:
½ litro di latte a basso contenuto di lattosio (es. Zymil)
50 grammi di farina
1 cucchiaio di Olio extravergine di oliva
Noce moscata

Per il pasticcio:
Lasagne (io ho usato quelle di farro)
300g mazzancolle
3-4 zucchine di medie dimensioni.
Prezzemolo
Aglio
½ bicchiere di vino bianco
Olio extravergine di oliva
Peperoncino
Brodo vegetale

Bisogna preparare gli ingredienti separatamente.

In una padella antiaderente ho fatto saltare per 5 minuti le mazzancolle con il mezzo bicchiere di vino bianco, il prezzemolo, l’aglio, il sale, il pepe, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e un pizzico di peperoncino. Non più di 5 minuti altrimenti perche le mazzancolle tendono ad indurire.

In un'altra pentola, ho cotto le zucchine tagliate a pezzi, con prezzemolo, aglio , sale e pepe , per 10 15 minuti. Devono diventare abbastanza tenere.

Per la besciamella, ho stemperato la farina con l’olio di oliva, un pizzico di sale e poco latte , fino ad ottenere una crema. Ho aggiunto il rimanete latte o ho portato ad ebollizione a fuoco lento.
Una volta pronta la besciamella, ho aggiunto un pizzico di noce moscata per insaporire.

Il più è stato fatto ora basta unire tutti gli ingredienti !
Mettere sul fondo della pirofila un po’ di brodo, uno strato di lasagne, le mazzancolle e le zucchine e qualche cucchiaio di besciamella, procedere così per 2/3 strati.
Come ultimo strato mettere le lasagne ricoperte dalla besciamella rimanente .

Infornare , nel forno già caldo a 180 gradi per per 25 – 30 minuti.

Buon Appetito!! ..

mercoledì 7 luglio 2010

RISO ALLA CANTONESE

Questa ricetta è semplicissima … talmente semplice che non volevo nemmeno pubblicarla,
ma poi ho pensato che molte persone girano per i blog in cerca di idee semplici e veloci, e questa è perfetta per il caldo di questi giorni. Non so da voi ma qua nelle mie zone il caldo si fa sentire parecchio, ieri c’erano ben 34 gradi umidi!!!



Ingredienti x due persone:

½ cipolla
Piselli
Prosciutto cotto a dadini
1 Uovo
160g di Riso
Salsa di soia
2-3 Cucchiai di olio extravergine di oliva



Preparazione:

Bisogna lessare il riso in abbondante acqua salata.
Nel frattempo, in una padella antiaderente o un wok bisogna far soffriggere la cipolla in poco olio,
aggiungere i piselli e stufarli aggiungendo poca acqua calda alla volta, fino a cottura , aggiungere i dadini di prosciutto cotto e cucinare ancora un paio di minuti.
Sbattere l’uovo in una ciotola con un po’ di sale, cucinarlo in una padella a parte “strapazzandolo” (io uso la stessa spostando gli altri ingredienti di lato).

Ora mischiate il riso, tutti gli altri ingredienti, e due cucchiai di salsa di soia, fateli saltare a fiamma bassa qualche minuto e servire.

Questo piatto è ottimo sia caldo che freddo.

Buon appetito!

venerdì 2 luglio 2010

Ciambellone con mandorle e zucchero


La ricetta originale di questa torta, è stata “copiata” dalla colomba pasquale di Anna Moroni.
Visto che finalmente è arrivata l’estate e pasqua è passata da un pezzo, ho pensato di modificare parzialmente la ricetta e farci un bel ciambellone.
Vi assicuro che è veramente bello e appetitoso, le foto purtroppo non gli rendono giustizia.

Ho messo tra parentesi gli ingredienti che ho utilizzato, al posto di quelli originali, per evitare il lattosio, o per preferenza personale..



Ingredienti:

3 uova
100 gr. di burro (1/2 bicchiere di olio di girasole)
200 gr. di zucchero (180 g di zucchero di canna)
350 gr. di farina1 bicchiere di latte ( 1 bicchiere di latte di riso alla mandorla)
1 arancia grattugiata
1 limone grattugiato
100 gr. di arancia candita ( non l’ho messa .. )
1 bustina di lievito
1/2 fialetta di aroma di mandorle
1 bicchierino di liquore alle mandorle (1 bicchierino di rum dolce )


Per decorare:

100g di granella di zucchero
100g di mandorle sbucciate





Preparazione:

Montare i rossi d'uovo con lo zucchero e aggiungere il burro (l’olio), unire l'arancia e il limone grattugiati, il latte e infine la farina setacciata.
Mescolando con un mestolo di legno, aggiungere il bicchierino di liquore e l’ essenza di mandorle , l'arancia candita (a piacere).

Se l’impasto risulta essere troppo duro, aggiungere ancora un po’ di latte, infine amalgamare anche il lievito, un pizzico di sale e gli albumi montati a neve ben ferma.
Attenzione a mescolare con delicatezza.

Mettere l'impasto ottenuto in uno stampo precedentemente unto e infarinato.
Poggiare sopra l’impasto, con delicatezza per non farle andare a fondo, le mandorle dolci e la granella di zucchero.
Infornare a forno preriscaldato a 170°C per circa per 50/60 minuti, prima di togliere la torta dal forno fare la prova dello stecchino.

Buon appetito!!

Con questa ricetta partecipo al contest della cucina di angela  "Gemme di bontà .. le mandorle":

giovedì 24 giugno 2010

BISCOTTI AL MIELE

Ho voglia di semplicità, dei sapori di una volta , di cose leggere, che sanno di buono….
La ricetta di oggi è proprio così!! :)

Stavo cercando in internet dei biscotti senza burro né latte e mi sono imbattuta in questi biscottini al miele, che non hanno derivati del latte e nemmeno lo zucchero !!!
Sono buoni ,semplici, saporiti … insomma me ne sono proprio innamorata.
Da quando li ho scoperti li ho provati con un sacco di varianti.
La ricetta che vi presento è quella base, ma provate ad aggiungere ½ cucchiaino di cannella, le uvette, le scaglie di cioccolata fondente e il cacao dolce, della granella di mandorle e il cocco o della farina di farro al posto di quella “tradizionale”…
Insomma un po’ di fantasia e come per magia nasceranno sempre nuovi biscotti….






Gli ingredienti per la ricetta base, per 20-25 biscotti sono :

180 gr farina 00
4 cucchiai di miele (io ho usato quello di acacia o il millefiori)
3 cucchiai di olio di semi di girasole
1 uovo
1/2 bustina di cremor tartaro
un pizzico di sale

Preparazione :

Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti, facendo attenzione a stemperare bene il cremor tartaro.
Il risultato deve essere leggermente più morbido della comune pasta frolla, se l’impasto dovesse risultare troppo tenero aggiungere uno o due cucchiai di farina, dipende tutto dalla dimensione dell’uovo che si è utilizzato.
Per fare i biscotti, basta fare delle palline, schiacciarle leggermente tra le mani , e una volta posate sulla teglia , schiacciarle in centro con il pollice, in modo da fare una piccola conca.
Si cucinano in forno ventilato a 180 gradi in una decina di minuti.
Buon appetito!!!

lunedì 19 aprile 2010

SPAGHETTI DI RISO CON POLLO

Quello che vi presento oggi è un piatto che faccio spesso, in molte varianti.
E’ un piatto unico , molto leggero, lo consiglio soprattutto a cena perché non appesantisce e soprattutto , così camuffate, riesco a far mangiare le verdure anche a chi non le ama molto… :)



Ingredienti:

1 Carota
1 Zucchina
Sale q.b.
Salsa di soia
150g di spaghettini di riso
Olio extravergine di oliva
150g di pollo o tacchino

Procedimento:

Come prima cosa, bisogna pulire le verdure e tagliarle a listarelle sottili.
Tagliare a piccoli pezzi il pollo o il tacchino, e infarinarlo leggermente.

Scaldare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva in una capiente pentola antiaderente, mettere il pollo a rosolare e dopo 5 minuti , le verdure a listarelle e cuocere per altri 10 di minuti ( le verdure devono restare croccanti) , senza acqua e con poco sale.

Portare ad ebollizione dell’acqua leggermente salata , lessare per un paio di minuti gli spaghettini di riso. Una volta scolati , vanno aggiunti al pollo e alle verdure, spadellare il tutto per un paio di minuti e alla fine date una bella spruzzata di salsa di soia.
Io ne metto parecchia !!

Servire ben caldi !

BUON APPETITO!

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di ricette Contest perBene per APE. Associazione progetto endometriosi.

lunedì 12 aprile 2010

RISOTTO ALLO ZAFFERANO

Mi è capitato quest’inverno di mangiare per la prima volta il risotto allo zafferano. Buonissimo!
L’ho messo nella lista dei piatti da provare assolutamente a rifare.
Fino ad ora non si era mai presentata l’occasione, ma ieri sera, volevamo un primo leggero, ma saporito… e così eccolo qua il mio primo risotto allo zafferano.

Ho cercato la ricetta in rete e come spesso capita ho scoperto che ognuno ha il suo modo di prepararlo.
Mescolando le varie ricette, il risultato è stato ottimo.
(immagine presa da internet)
 Zafferano :
Lo zafferano non è altro che il pistillo del Crocus sativus, un fiore viola, solitario, che fiorisce in prossimità dell’inverno. Ancora oggi viene definito elisir di lunga vita; gli vengono attribuite proprietà quali: contrastare l’invecchiamento, stimolare il metabolismo, favorire le funzioni digestive, ridurre la pressione sanguigna e abbassare le quote di colesterolo e trigliceridi che vengono assorbiti con l’alimentazione.



Ingredienti (x 2 persone):1/2 cipolla
160 g di riso
2 Cucchiai di olio extravergine di oliva
1 litro di brodo vegetale
2-3 cucchiai di parmigiano
Sale
Pepe

Preparazione:
In una pentola bassa e larga, fate soffriggere la cipolla con l’olio extravergine di oliva.
Aggiugere il riso e farlo tostare per alcuni minuti. Aggiungere 3-4 mestoli di brodo già caldo, e continuare ad aggiungerlo mano a mano che il riso lo richiede.
Circa 5-6 minuti prima del termine della cottura del riso, aggiungere una bustina da 1g di zafferano, diluita in poca acqua.
Aggiungere il sale e il pepe a piacere.
Pochi minuti prima del termine di cottura del riso , mantecare il risotto, con il parmigiano grattuggiato.



Buon appetito !

mercoledì 7 aprile 2010

TORTINO AL CIOCCOLATO

Eh… lo so che dopo Pasqua bisognerebbe mangiare leggero.
Però proprio ieri , ho ricevuto in regalo da una mia cara amica, la ricetta di un tortino al cioccolato, senza burro e senza uova.

Per cui non ho resistito, e l’ho provato subito.

Buonissimo!! E’ piaciuto a tutti.




Gli ingredienti che ho utilizzato per uno stampo medio sono :
200 gr farina 00
200 gr zucchero
75 gr cacao amaro
350 ml latte zymil ( o comunque senza lattosio va bene anche quello di riso o soya)
1/2 bustina lievito per dolci
1/2 cucchiaino bicarbonato

Preparazione (è davvero facile e veloce) :
Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, aggiungere il latte e mescolare semplicemente col cucchiaio finché l'impasto non diventa liscio (non è necessario lo sbattitore).Mettere in forno a 180 per 20-30 minuti. In ogni caso la torta è pronta quando infilzando uno stuzzicadenti questo esce fuori praticamente asciutto.

p.s. il giorno dopo, riscaldata, è ancora più buona :)

Buon appetito.

giovedì 25 marzo 2010

ZUPPA DI FARRO

Questa è una ricetta semplice semplice ma ho deciso di postarla lo stesso perché nella mia dispensa tra le cose che non mancano mai c’è il farro.
Mi piace moltissimo in tutte le sue forme, pane , pasta , farina… lo uso spesso anche per preparare torte e veloci muffin.

La ricetta che vi presento oggi è appunto una bella zuppa di farro.
Devo approfittare di queste ultime serate fresche, oramai la primavera a fatto capolino, e non so voi, ma io la zuppa la considero un classico cibo invernale da gustare nelle fredde serate di pioggia o vento, davanti a un bel caminetto…. (per chi ce l’ha).

Per prima cosa ho messo in ammollo, la mattina prima di andare al lavoro, del farro e un mix di fagioli secchi.



Gli ingredienti che ho utilizzato per due persone sono :

200 g di farro e fagioli secchi
1 carota
1 zucchina
½ cipolla
½ Porro
2 cucchiai di parmigiano
Brodo vegetale
Sale
Pepe
Olio extravergine di oliva


Per la zuppa:

Bisogna far soffriggere in poco olio, la cipolla e il porro , attenzione a non farli imbiondire.
Si aggiungono il farro, i fagioli, la carota e la zucchina tagliate a cubetti e il brodo, mano a mano che la zuppa lo richiede.
Si aggiustano il sale e il pepe a piacere.
La cottura dovrebbe durare circa un ora, a fuoco medio basso.
Pochi minuti prima che la zuppa sia pronta aggiungere il parmigiano gratuggiato.
A me piace servirla ben calda, con un filo di olio extravergine di oliva , ma è buonissima anche tiepida.

p.s. il giorno dopo, riscaldata, è ancora più buona Y


Buon appetito.

martedì 23 marzo 2010

RISOTTO DI FUNGHI CON CAPRINO

Sono un’appassionata dell’”andar per funghi”, passione che ho trasmesso anche al mio ragazzo, così quest’estate abbiamo fatto scorta di Porcini, Gialletti, Finferli…. E ne abbiamo ancora un bel po’ congelati nel frigorifero e pronti ad essere mangiati.
Questa sera quindi ho deciso di prepare un bel risottino, e visto che il burro mi fa male, l’ho mantecato con del formaggio di capra , molto più digeribile per chi come me ha problemi di intolleranza al lattosio e poi è gustosissimo.




Ingredienti (x 2 persone):


Funghi (gia cotti con prezzemolo olio e aglio)
160 g di riso
2 Cucchiai di olio extravergine di oliva
1 litro di brodo vegetale
Sale
Pepe
40 g di caprino


Preparazione:


In una pentola bassa e larga, mettere i funghi e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.
Quando la pentola è ben calda aggiungere il riso e farlo tostare per alcuni minuti.
Aggiungere parte del brodo già caldo… e continuare ad aggiungerlo mano a mano che viene assorbito. Mescolare di tanto in tanto senza lasciare che il composto si asciughi troppo.
Aggiungere il sale e il pepe a piacere.
Pochi minuti prima del termine di cottura del riso (3-4 minuti prima) aggiungere il formaggio di capra a pezzetti e mescolare bene.
Lasciare riposare un minuto e servire ben caldo.


I funghi che ho utilizzato erano stati preparati in questo modo :
Pulire i funghi eliminando la parte terrosa del gambo , sciacquarli con molta acqua fresca corrente e un po’ di bicarbonato ed affettarli.
Cuocerli in una pentola a fuoco bassissimo, con prezzemolo, olio d’oliva, aglio, sale e pepe, non serve aggiungere acqua in quanto la rilasceranno in cottura.
Quando l’acqua che hanno rilasciato si è consumata, i funghi sono pronti.. ci mettono circa 45 minuti, se l’acqua si consuma prima aggiungerne un po’ per terminare la cottura.

lunedì 22 marzo 2010

Plumcake al cioccolato con cremor tartaro

Ho voglia di qualcosa di buono, dolce, cioccolatoso, sfizioso, che non mi faccia sentire troppo in “colpa” …..quindi ?!........ un bel plumcake con i pezzettoni di cioccolato fondente!!
Ho tutti gli ingredienti che servono , manca solo il lievito che però posso sostituire con il cremor tartaro che ho comprato tempo fa e non ho ancora avuto modo di provare.



Ingredienti:

160gr di farina, 80gr di zucchero,1 uovo intero, 80g di cioccolato fondente, ½ bicchiere di olio di girasole, ½ bicchiere di rum dolce, succo spremuto di mezzo limone, ½ bustina di cremor tartaro, latte q.b(..io ho usato quello senza lattosio).

Preparazione:

In una terrina mettere l’uovo e l’olio e mescolare bene per alcuni minuti, aggiungere lo zucchero, la farina, il succo del limone, il rum .
Aggiungere il latte finchè l’impasto risulta abbastanza morbido.
Rompere grossolanamente la cioccolata e aggiungerlo all’impasto.
Per ultimo aggiungere il cremor tartaro. Mettere l’impasto su una tortiera per plumcake precedentemente imburrata, infornare per 20 minuti circa a 180 gradi.